Sports

Napoli-Empoli 5-1: Tripletta di Mertens che supera Careca e Altafini. Gli azzurri tornano a -3 dalla Juve

Napoli, 3 Novembre – Il Napoli di Carlo Ancelotti batte nell’anticipo l’Empoli con un roboante 5-1 e riduce sensibilmente il distacco dalla Juventus ora momentaneamente a tre punti.

Risultato fin troppo severe per i toscani che hanno giocato una gara aperta e coraggiosa, sciorinando anche interessanti trame di gioco senza mai alzare barricate davanti la propria area.

Ma il Napoli ha nelle sue file un piccoletto terribile come “Ciro” Mertens che si prende il lusso di superare in un colpo solo due leggende della storia azzurra come Careca e Altafini. Straordinaria la prestazione del folletto belga che realizza tre gol e piazza l’assist per la zampata vincente del nuovo entrato Milik.

Nonostante qualche sbavatura difensiva una vittoria travolgente quella degli azzurri, alla vigilia del fondamentale appuntamento di martedì, la grande notte di Champions contro il Psg.

Carlo Ancellotti non si accontenta e ai microfoni di Sky sport, subito dopo il match, sottolinea con la matita rossa gli errori commessi dalla sua squadra.”Sono più arrabbiato che emozionato. Il risultato dice che abbiamo disputato un grande match, invece l’Empoli ha giocato meglio di noi. Fino al 4-1 abbiamo sofferto davvero tanto. Infine un pensiero per il mattatore della serata. “Mertens ci ha messo del suo. Però, mi sono arrabbiato anche con lui, perché giocava esterno e io gli ho detto che, per fare gol, doveva giocare in mezzo,  in questo momento è in uno stato di grazia. E’ difficile lasciar fuori la coppia Insigne-Mertens per la Champions, ma anche Milik sta bene. Per noi è importante stare lì, dietro la Juve, poi si vedrà; in chiave-Champions, la partita che ci aspetta contro il PSG è molto importante”.

 

image_pdfimage_print