Politica

Giustizia, Conte (LeU): “Su rito abbreviato, Lega soffia sulle paure”

Napoli, 27, Settembre – “Negando il giudizio abbreviato per i reati puniti con l’ergastolo, la Lega prosegue nel suo disegno securitario sulla Giustizia: toglie diritti, smantella garanzie, specula sulle paure senza risolvere le questioni vere”. Lo dichiara Federico Conte, deputato LeU, componente della Commissione Giustizia.
“Il rito abbreviato – continua l’on. Conte – integra un vero diritto dell’imputato, consente un risparmio di tempi e di risorse, accelera la durata del processo, evita la decorrenza dei termini: tanto più il processo è complesso, con imputati detenuti per reati gravi, tanto più il rito abbreviato rappresenta una opportunità. Ce lo ha confermato oggi in Commissione anche la preziosa relazione del professor Agostino De Caro, stimato penalista salernitano, professore ordinario di Diritto processuale penale presso l’Università del Molise, intervenuto in audizione. Esistono anche fondati dubbi di costituzionalità della norma che vuole la Lega: l’articolo 3 della Carta costituzionale si oppone a trattamenti differenti in situazioni analoghe. È poco coerente col principio di uguaglianza discriminare tra imputati. Una proposta sbagliata e incostituzionale, da fermare”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.