Politica

Campania, SCAFARTO. Tartaglione e Costa (PD): “Destra, da ‘prima italiani’ a ‘prima indagati'”

loading...
Napoli, 22 Luglio – “La nomina ad assessore alla Sicurezza ed alla Legalità di Gianpaolo Scafarto, accusato di aver fabbricato prove false contro Matteo Renzi, è un insulto a tutti coloro che sono coinvolti nell’inchiesta Consip, all’onore dell’Arma dei carabinieri e a tutti i cittadini che credono nello stato di diritto e che attendono che si faccia finalmente chiarezza sull’indagine”. Lo affermano in una nota congiunta la segretaria regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione, e il segretario metropolitano del Pd Napoli, Massimo Costa.
 
“La scelta di Scafarto – aggiungono Tartaglione e Costa – è la dimostrazione plastica della cifra politica dell’amministrazione guidata dal sindaco Cimmino. La destra della doppia morale, della legalità piegata a proprio uso e consumo, del rispetto delle regole solo se non si tratta dei propri amici. È un bel salto di qualità: da ‘prima gli italiani’ a prima gli indagati”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.