Politica

Solidarietà Raggi, M5S:”De Luca adopera un linguaggio non degno di un presidente”

Napoli, 05 luglio 2016 –  “Stigmatizziamo le gravi dichiarazioni del presidente  De Luca nei confronti di Virginia Raggi, sindaco di Roma. Ieri nel corso della direzione nazionale del Pd,  De Luca ha definito ‘bambolina imbambolata’ il primo cittadino della Capitale, mancando di rispetto non solo alla figura e al ruolo istituzionale della Raggi, ma anche in generale alle donne. Se fosse stato un uomo, De Luca avrebbe usato le stesse parole? E’ un comportamento sessista  non nuovo a De Luca, che condanniamo e dal quale hanno preso le distanze i suoi stessi colleghi di partito. Magari è la volta buona che tutti si accorgono della sua più totale assenza di stile e rispetto istituzionale”. Lo scrivono il gruppo dei consiglieri regionali della Campania del Movimento 5 Stelle in un post pubblicato sul loro sito www.campania5stelle.com.

“De Luca incarna una vecchia sub-cultura che è alla base di tante notizie di cronache nera dove le donne soccombono. Roba che dovrebbe far vergognare chiunque e di cui tutti si sono accorti, tranne lui. Il governatore deve chiedere scusa alle donne in generale e in particolare a Virginia Raggi che, con il suo impegno, le sue capacità, la sua grinta, dimostrerà di non essere una ‘bambolina’, ma una persona adatta a guidare una città come Roma”. I consiglieri campani hanno inviato a Virginia Raggi un telegramma per esprimere solidarietà e vicinanza.

Sono atteggiamenti non nuovi che De Luca che non perde occasione di rimarcare che denotano, accanto alla pochezza di argomenti, una certa idea che ha della donna, come se non avesse le stesse capacità degli uomini. Altro che quote rosa, altro che parità di genere. De Luca incarna una vecchia sub-cultura che è alla base di tante notizie di cronache nera dove le donne soccombono. Roba che dovrebbe far vergognare chiunque e di cui tutti si sono accorti, tranne lui. Il governatore deve chiedere scusa alle donne in generale e in particolare a Virginia Raggi che, con il suo impegno, le sue capacità, la sua grinta, dimostrerà di non essere una “bambolina”, ma una persona adatta a guidare una città come Roma. Non sono questi né l’atteggiamento né il linguaggio di un presidente di Regione che si lascia andare a giudizi ed esternazioni tipiche dei salotti televisivi dove tutto è show.

Lo scrivono i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print