Comuni

Pollena Trocchia, Progettazione Sociale: al via il corso gratuito nell’aula consiliare

FOCUS SUI NUOVI PROGRAMMI EUROPEI IN MATERIA DI GIOVENTÙ, MOBILITÀ E FORMAZIONE

 

 
 
Pollena Trocchia, 16 Settembre – Al via giovedì 21 settembre il Corso di Progettazione Sociale organizzato nell’ambito della campagna C2.zero realizzata da Amesci, associazione di promozione sociale di carattere giovanile, con il contributo del Comune di Pollena Trocchia. L’appuntamento, per quella che è la prima giornata di formazione, è alle ore 14:30. Il corso si svolgerà presso l’aula consiliare “Falcone-Borsellino” di Corso Umberto I ed è rivolto a tutte le associazioni, ai gruppi informali ed ai giovani residenti nel territorio. Il ciclo di incontri, che non avrà costo alcuno per i partecipanti, si concentrerà sugli elementi di progettazione sociale e in particolar modo sui nuovi programmi europei in materia di gioventù, mobilità e formazione. Gli interessati dovranno compilare il modulo di adesione sul sito di Amesci entro e non oltre il 19 Settembre 2017.
 
Prima lo faranno, meglio sarà: qualora le richieste eccedessero il numero massimo di posti previsto, 25, si terrà infatti conto dell’ordine cronologico di presentazione della richiesta di partecipazione. Le venti ore di formazione saranno distribuite in cinque appuntamenti di 4 ore ciascuno, messi in calendario ogni giovedì dal 21 settembre al 19 ottobre, dalle ore 14:30 alle ore 18:30. “Riproponiamo ancora una volta il Corso di Progettazione Sociale grazie alla collaborazione con Amesci. Lo facciamo perché siamo convinti dell’importanza della formazione dei giovani per offrir loro nuove occasioni professionali ed anche questo è uno degli obiettivi che ci prefiggiamo come Amministrazione Comunale” ha detto il Sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto. “Seguire un corso di formazione offre benefici che vanno oltre l’apprendimento di nuovo sapere e saper fare: permette infatti di stabilire nuove relazioni e scambiarsi esperienze, aspetti che possono rivelarsi fondamentali in una realtà lavorativa com’è quella attuale” ha spiegato l’Assessore alle Politiche giovanili e sociali, Pasquale Fiorillo.
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa