Cronaca

Milano, dramma alla mostra di Bonalumi. Cade mentre sistema le opere: morto Luca Lovati

Napoli, 10 Luglio – Luca Lovati non c’è più. 69 anni, restauratore e assistente personale, nonché amico del grande artista suo maestro Agostino Bonalumi scomparso nel 2013, se n’è andato ieri mattina prima dell’inaugurazione della mostra a Palazzo Reale a Milano.

Lovati ha perso l’equilibrio ed è precipitato a terra facendo un volo di circa di 3 metri, battendo la testa e perdendo i sensi. Inutili sono stati i soccorsi sanitari giunti sul posto che nulla hanno potuto, così come la disperata corsa in ospedale. Sarà l’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano a stabilire le cause del decesso. Inizialmente si è pensato ad un malore che Lovati avrebbe accusato poco dopo le 11:30 di ieri. La telecamera di sorveglianza ha ripreso tutta la scena e sarà visionato il filmato registrato, così come anche l’autopsia sul corpo che chiarirà le reali dinamiche che hanno portato il restauratore a cadere da quella scala.

Fatto sta che la Procura sta indagando anche su un possibile omicidio colposo. Troppe sono le lacune da colmare relative al caso: era autorizzato a intervenire personalmente? Come mai non ha chiamato qualche assistente addetto alla mostra? Sono stati rispettati gli standard di sicurezza? Perché non aveva nessuna imbracatura? Maria Furlan, segretaria generale della CISL si è dichiarata incredula e ha definito agghiacciante il fatto che un uomo di 70 anni lavori senza la minima protezione, che sia per sua volontaria decisione o meno. Si è definito sconcertato è profondamente addolorato quando è venuto a sapere dell’accaduto anche il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli.

image_pdfimage_print

Grande passione per la politica, vicino all’attualità, cerco sempre di offrire al lettore un prodotto quanto più oggettivo possibile e nella forma migliore. L’informazione prima di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *