Politica

VIA APPIA, A. Cesaro (FI):” Nostra interrogazione ha dato la sveglia a ripresa lavori, da sindaci deluchiani entusiasmo fuori luogo”

loading...

Napoli, 23 Aprile – “Finalmente, ad una settimana dalla nostra ultima interrogazione che evidentemente è servita a dare la sveglia, riprendono sull’Appia i lavori del collettore fognario Giugliano–Melito–Sant’Antimo. Unica nota stonata, un trionfalismo dei sindaci deluchiani che appare davvero fuori luogo”.

Lo afferma il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, per il quale “ci sarebbe da chiedersi infatti dove sono stati questi ‘primi cittadini’ in questi ultimi due anni che ho trascorso a denunciare i gravissimi ritardi sugli interventi e le pesantissime conseguenze che l’incapacità del governo regionale ha creato al territorio e ai cittadini”. “Nessuno li ha mai visti o sentiti commentare una sola delle mie numerose interrogazioni o dei miei altrettanto numerosi sopralluoghi”, aggiunge l’esponente di Forza Italia.

“Un entusiasmo, dunque, a dir poco smodato di chi ancora non capisce che i bisogni concreti dei cittadini vengono prima delle loro smanie di protagonismo. Tanto più che la ripresa degli interventi in questione attengono ad appena il 5% di quelli programmati”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.