Politica

Flora Beneduce (FI) Il paradosso della sanità campana: strutture ospedaliere a rischio crollo

Napoli, 7 set. –Il rischio in Campania è che gli edifici ospedalieri  possano crollare senza neanche bisogno che ci sia un terremoto, mentre il governo regionale continua imperterrito con gli annunci – così Flora Beneduce consigliere regionale e componente della Commissione Sanità  commenta il crollo del solaio di radiologia all’ospedale  San Leonardo di  Castellammare di Stabia.  Dal  Commissario Polimeni non arriva più nessun segnale sulle strategie per salvare la sanità campana  – continua Flora Beneduce – e sembra essere sparito lo stesso Commissario. La soluzione finale è sempre la stessa: tagli e tetti di spesa. Aspettiamo le conclusioni della  Conferenza Stato-Regioni  che oggi, in seduta straordinaria, completerà la fase di aggiornamento e approvazione dei nuovi  LEA – aggiunge la Beneduce – un documento atteso da anni che difficilmente potrà essere operativo in Campania. Dobbiamo prendere atto che c’è un emergenza che non è solo limitata all’ambito delle prestazioni sanitarie ma, che riguarda strutture e prestazioni.  Non c’è dubbio che è indispensabile e prioritario programmare interventi di messa in sicurezza degli edifici che ospitano strutture ospedaliere – conclude la Beneduce – perché garantire la salute dei cittadini significa anche non sottoporli a rischio crolli”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa