Politica

Campania, Grimaldi:”De Luca penalizza i comuni per dare le risorse a Salerno”

Napoli, 21 settembre 2016 – “Vincenzo De Luca penalizza i Comuni campani. Non si può gestire una Regione mortificando sindaci ed amministratori”.Cosi Massimo Grimaldi, capogruppo della formazione Caldoro Presidente in Consiglio regionale dalla Campania, dopo le inchieste della stampa e di ‘Le Cronache’. 

“La regione Campania – sottolinea – stanzia tre milioni per la città di Salerno e per la iniziativa Luci d’Artista. Il piano operativo complementare ha una dotazione, nel capitolo interessato, di circa 7 milioni, per tutti i comuni della regione. Prevedere 3 milioni per una sola città è uno schiaffo a tutti i comuni. E’un doppio schiaffo perché la voce dalla quale si recuperano risorse è quella destinata alla attività della Campania dopo Expo. Non è il caso di strumentalizzare il tema Terra dei Fuochi e dire che Luci di Artista, di plastica come ha raccontato stampa autorevole, sottrae risorse a Terra dei Fuochi ma sicuramente ci si può interrogare sul nesso fra misure per promuovere Expo e l’iniziativa salernitana”.

“De Luca – conclude Grimaldi  – spieghi la logica della scelta e chieda al ‘suo’ Comune massima chiarezza.
Se finanzi così la tua città hai l’obbligo della trasparenza”. 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa