Politica

ABUSIVISMO, Sarro (FI): “Demolizioni non possono essere l’umica risposta”

loading...

Napoli, 5 Luglio – “Le sentenze della Consulta non si discutono, ma il tema di una sinistra pasticciona e di un’emergenza casa che in Campania resta ancora drammaticamente irrisolta non si può e non si deve ignorare”.  Lo afferma l’onorevole Carlo Sarro (FI) per il quale “è arrivato il momento in cui le forze politiche responsabili comprendano le necessità di 200 mila famiglie campane alle quali 15 anni fa è stato letteralmente impedito l’accesso alla regolarizzazione, laddove possibile, delle loro abitazioni di necessità”.

Per Sarro, “Le demolizioni, soprattutto se eseguite in una logica da roulette russa, non possono essere l’unica risposta: ripartire dalla nostra proposta di legge in materia di priorità per l’esecuzione delle procedure di demolizione dei manufatti abusivi potrebbe già costituire un primo segnale di attenzione”. “Parliamo di norme che erano state praticamente già approvate se il Pd, all’ultimo minuto, non avesse fatto retromarcia facendoci ritrovare ancora oggi in questa terribile situazione”, conclude l’esponente di Foza Italia

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.