Comuni

Somma Vesuviana, al borgo Casamale ritorna la Festa delle Lucerne

Somma Vesuviana,29 Luglio – Si avvicina a grandi passi la suggestiva Festa delle Lucerne. Dal 3 al 5 di agosto il Casamale, affascinante borgo antico di Somma Vesuviana, s’illuminerà di centinaia di lucerne di coccio alimentate ad olio disposti su cerchi, triangoli e quadrati di legno, straordinarie figure geometriche posizionate in tutti i vicoli del rione. La Festa delle Lucerne che ogni 4 anni, nei primi giorni di agosto, celebra la Madonna della Neve, presenta uno scenario incantevole, unico nel suo genere, che inevitabilmente attira migliaia di visitatori provenienti dall’intera regione Campania.

Celebrata per tradizione ogni quattro anni, la kermesse è organizzata dall’associazione Festa delle Lucerne, beneficia del patrocinio del Comune di Somma Vesuviana, dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e della Regione Campania.

Tante le novità di questa edizione 2018. Se ne è parlato venerdì 27 luglio, nella conferenza stampa di presentazione moderata dalla giornalista Carmela D’Avino,  alla presenza del primo cittadino di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno e del presidente dell’associazione Festa delle Lucerne Nicola D’Avino, nelle affascinati atmosfere del cortile del Castello D’Alagno.  “Somma Vesuviana – dichiara il sindaco Di Sarno –  con la Festa delle Lucerne, ha l’ambizione di aprirsi all’Italia. Abbiamo questo sogno nel cassetto che sentiamo di poter realizzare: aprire queste mura aragonesi ad una festa che ha il sapore del sacro e del profano, festa antichissima con sentimenti che si perdono nell’oblio dei tempi. Il nostro intento è valorizzare un evento di tradizione e di cultura, un vero e proprio spettacolo, un’intensa emozione che tutti dovrebbero vivere. La Festa delle Lucerne con le sue precise sfumature geometriche, dà il senso dell’infinito, una straordinaria esperienza da vivere e gustare.

Novità importanti dal punto di vista organizzativo, una tra tutte il piano sicurezza curato nei dettagli dall’amministrazione comunale della città sommese.”Quest’anno – precisa il sindaco –  abbiamo pianificato qualcosa di più di un piano traffico. Un rigoroso piano sicurezza, ben delineato in tutti i suoi aspetti. La piazza di Somma Vesuviana sarà l’ingresso della Festa delle Lucerne. Quattro porte, dunque, un solo ingresso e tre uscite. Saranno presenti uomini addetti al controllo, un tabellone luminoso che illustrerà chiaramente il senso della festa e che darà informazioni importanti su come muoversi, oltre ad un massiccio dispiegamento di forze dell’ordine che ci aiuteranno a godere in piena tranquillità il meraviglioso spettacolo. Somma Vesuviana – conclude il sindaco Di Sarno –  si sta finalmente risvegliando da un torpore che era oramai radicato nel tempo. Invitiamo, dunque, tutti i cittadini campani a venire in città e prendere parte alla festa. Somma, come un’araba fenice, sta riprendendo il suo volo”.

Dopo quattro anni la Festa delle Lucerne si ripropone. In pratica si rigenera con un nuovo carico di misteri ed emozioni, come quelle che appaiono dalle parole del presidente dell’associazione Nicola D’Avino. “L’attesa è finita. Si respira nei vicoli del paese la magia delle festa. Per noi addetti ai lavori questa festa rappresenta un rito e per chi viene a vederla può senza dubbio ammirarne la parte magica e misteriosa, che provoca intense emozioni. Un evento pieno di simbologie che parte da un rito sacro ma che ha in se anche i segni del profano. Quest’anno ci sono cambiamenti importanti – prosegue il presidente– ma nel complesso la festa rimarrà la stessa, la variazione si riferisce soprattutto alla struttura. Il quartiere, composto da quattro porte, da quest’anno avrà sola una d’ingresso con le altre tre che serviranno come uscita. Con questa variazione intendiamo dare la possibilità ai visitatori di capire con la dovuta tranquillità le dinamiche della festa, in modo particolare davanti ad ogni vicolo illuminato. La festa nella sua organizzazione è davvero molto complicata, è estesa, infatti, su tutto il territorio del centro storico. Si può comprendere il lavoro immenso che portiamo avanti, semplicemente perché siamo mossi da una sconfinata passione e da un amore viscerale per questa terra. La festa, quest’anno, ha in se tre componenti essenziali: “la forza della luce, la potenza del fuoco, la rigenerazione”. Avvertiamo la necessità – conclude il presidente –  di infondere un segno di rigenerazione non solo per il quartiere ma per l’intera città di Somma Vesuviana, questo è anche lo scopo della Festa delle Lucerne”.

La serata ha ospitato anche la mostra fotografica di Raffaele Di Lorenzo e si è conclusa con il concerto di Fabio Fiorillo.

 

                 

 

 

image_pdfimage_print

“Giornalista pubblicista con una grande passione per lo sport, in particolare per il calcio, da sempre definito lo sport più bello del mondo.

Scelgo, ogni volta che scrivo, di essere al servizio della notizia e del lettore, raccontando i fatti con chiarezza ed essenzialità. Credo fermamente che l’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *