Comuni

Scisciano, il Palazzo Comunale si rifà il trucco

Scisciano, 29 agosto 2016 – Partono in questa settimana i lavori di riqualificazione del Palazzo Comunale di Scisciano.

Ad annunciarlo è il sindaco del piccolo comune dell’agro nolano, prof. Eduardo Serpico: “Questa, come tutte le opere fin qui realizzate, rappresentano il segno di un utilizzo intelligente delle risorse pubbliche, nel settore dei lavori pubblici e di altri segmenti amministrativi. Il nostro impegno al servizio della comunità, senza risparmio di tempo e di energie, proteso unicamente al raggiungimento di una importante qualità della vita dal punto di vista sociale, economico e culturale”.

 

L’intervento complessivo di riqualificazione del Palazzo Comunale prevede la spicconatura di intonaco, il ripristino di intonaco a tre strati, il restauro e la revisione di cornici marcapiani e mostre di finestre.

Infine i lavori saranno definitivamente completati con la stuccatura e la rasatura di intonaci, l’applicazione di fissativo e poi l’ultimo atto che chiuderà il cerchio sarà la tinteggiatura. Tali interventi di riqualificazione prevedono un impegno complessivo di spesa pari all’incirca a 45mila euro. La ditta individuale “Napolitano Michele” si incaricherà dell’esecuzione dei prossimi lavori di riqualificazione.

 

“Investire in opere pubbliche, soprattutto servizi e infrastrutture – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Giacomo Esposito Corcione – significa salvaguardare e migliorare la qualità della vita della nostra comunità, oltre che sostenere le imprese e quindi favorire la crescita economica. E’ questo uno dei tantissimi tasselli che inseriamo nel ricco mosaico di riqualificazione urbana e di sviluppo della nostra città. Interventi come questi e quelli futuri sono possibili grazie alla cooperazione istituzionale tra i diversi livelli amministrativi. E’ il motivo principale – conclude l’assessore di Piazza XX settembre –  per cui ho deciso di continuare ad impegnarmi mettendo in campo la mia esperienza ed il mio tempo libero a favore dei cittadini e, al di là delle chiacchiere, ho dato e sto cercando di dare risposte concrete”.

 

Facendo un accenno alla sua storia, ricordiamo che la Casa Comunale di Scisciano fu completata nel settembre del 1893. L’opera costò circa 30.000 lire e la sua funzione originaria era quella di edificio scolastico.

All’incirca 40 anni fa è stato realizzato il secondo piano del manufatto, così come l’ultimo intervento di manutenzione e pitturazione degli esterni.

L’intera area interessata ai lavori sarà delimitata dall’installazione di una recinzione provvisoria di cantiere e dal relativo ponteggio lungo il perimetro dell’edificio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa