Comuni

Pomigliano d’Arco, presentato il libro sull’attività di Don Lorenzo Milani

Pomigliano d’Arco, 23 Ottobre –  Sabato 21 ottobre 2017 presso l’auditorium  della scuola Catullo è  stato presentato il ciclo di quattro incontri sui grandi maestri “di scuola” del ‘900.  Il primo dedicato a Don Lorenzo Milani, con la presentazione del libro dal titolo:”Don Lorenzo Milani, l’esilio di Barbiana” organizzato dal Centro Studi  Leggimi Forte di Pomigliano d’Arco, presieduto da Pasquale Avallone, nell’occasione anche moderatore dell’evento.

Un libro che introduce alla conoscenza di don Milani oggi, ma guida a capirne in profondità la sua figura e la sua attività pedagogica presso Barbiana, luogo dove si compie il “miracolo” del Milani; lì dove si rendeva fondamentale, per affacciarsi sul mondo, l’uso della parola. Don Milani ci riesce benissimo, spendendo tutta la sua vita a regalare parole, perché formare le coscienze di alunni e genitori, è stata la sua missione: I care, la scuola della dedizione dove amare profondamente quello che si fa e chi si ha di fronte, sono stati i due segreti pedagogici della scuola di Barbiana. Autore del libro presentato Michele Gesualdi, uno dei primi sei “ragazzi” di Barbiana.

Ad illustrare le tesi del libro, la figlia di Michele, Sandra Gesualdi, giornalista, che con linguaggio chiaro e preciso ha delineato un excursus autentico della vita di Don Milani rivolgendosi alla folta platea di studenti ed insegnanti. Ad accompagnare la Gesualdi anche Cristoforo Ciracì, della Fondazione Don Lorenzo Milani. Si sono susseguiti gli interventi di quattro istituti scolastici del territorio: i licei pomiglianesi “Serao” e “Cantone”, il liceo “Colombo” di Marigliano e l’istituto Pacioli di Sant’Anastasia, ognuno dei quali ha promosso il suo particolare contributo sulla figura di Don Lorenzo, a cinquanta anni dalla sua scomparsa, rendendo protagonisti gli studenti, le loro parole, i loro progetti.

L’emozionante incontro si è concluso tra il plauso generale, per una storia, quella di Barbiana. Una scuola viva, e non un museo che ancora oggi continua ad insegnare e a parlare alle migliaia e migliaia di persone che raggiungono quei luoghi durante tutto l’anno e vivono le profonde emozioni che solo la figura di Don Lorenzo e la sua meritoria attività didattica sanno trasmettere.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print