Comunicati

Pollena Trocchia, come curarsi nei comuni vesuviani: domani il convegno nell’Aula Consiliare

COME CURARSI NEI COMUNI VESUVIANI, APPUNTAMENTO ALLE ORE 17
 
 
 
Pollena Trocchia, 10 febbraio – Come curarsi nei comuni vesuviani. Cercherà di rispondere a questa non semplice domanda il convegno organizzato per il pomeriggio di domani, sabato 11 febbraio, dall’associazione onlus “Lo Sportello dei diritti del cittadinino e…”. L’appuntamento è presso l’aula consiliare del comune di Pollena Trocchia di Corso Umberto I a partire dalle ore 17:00. Prima dell’inizio dei lavori, coordinati e introdotti del consigliere comunale Aldo Maione, componente dello “Sportello”, il sindaco Francesco Pinto porterà i propri saluti. A seguire, spazio a chi vive quotidianamente la realtà di uno dei presidi ospedalieri che ha offerto per anni un servizio completo all’utenza vesuviana prima dell’avvio del suo depauperamento che ha portato, nel 2011, alla chiusura del Pronto soccorso.
 
Si alterneranno infatti le relazioni di Annarita De Simone, ortopedico dell’ospedale Apicella di Pollena Trocchia, Giovanni Barone, chirurgo della stessa struttura, e Pasquale Patriciello, pneumologo del nosocomio locale. Sul fronte politico, previsto invece l’intervento degli onorevoli Mario Casillo, Raffaele Topo, Carmine Mocerino, Vincenza Amato, Loredana Raia ed Armando Cesaro, con le conclusioni affidate al deputato Massimiliano Manfredi. Sono stati invitati al convegno i sindaci e i consiglieri comunali, oltre che di Pollena Trocchia, di Cercola, Massa di Somma, Somma Vesuviana, Sant’Anastasia, San Sebastiano al Vesuvio, Pomigliano d’Arco, Castello di Cisterna, San Giorgio a Cremano e Volla, nonché il direttore generale dell’Asl Na3 Sud. “Esprimo il mio apprezzamento all’associazione Lo sportello dei diritti e al consigliere Maione per aver promosso un’iniziativa del genere che supera l’ottica delle passerelle solitarie e delle strumentalizzazioni di parte, contribuendo a tenere alta l’attenzione su una problematica che interessa l’intera cittadinanza, quella dell’accesso alla sanità pubblica e della necessità di una sua più efficiente organizzazione” ha detto il primo cittadino di Pollena Trocchia Francesco Pinto.
 
“Abbiamo invitato tante figure politiche, al di là dei loro colori, perché l’impegno per una struttura come l’Apicella deve essere all’insegna della concertazione. Ci auguriamo che l’ospedale, visti anche i suoi tanti punti di forza, sia potenziato, anche con l’assunzione delle figure professionali che al momento mancano” hanno invece comunicato dall’associazione che ha promosso il convegno.
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print