Magazine

ITALIA GIOCA 2018: la Campania rappresentata da SAVIANO E SALERNO!

Napoli, 29 Giugno – Dal 5 al 7 Luglio si disputeranno le gare di Italia Gioca alla V edizione, sulle orme dei fantastici giochi senza frontiere. Quest’anno si svolgeranno in Abruzzo, a Pescara, allo Stadio del Mare in Largo Mediterraneo. Saranno presenti 15 regioni italiane, rappresentate da 16 squadre, per ognuna ci saranno 14 giocatori.

Per ben 2 anni consecutivi l’Associazione Gold Red di Saviano ha rappresentato la Campania, e quest’anno la novità sarà la partecipazione della squadra GSQ di (Giovi) Salerno. Il tema del 2018 sarà “Abruzzo tradizioni dai monti al mare”, e l’obiettivo è far conoscere la cultura, tradizione, storia e prodotti tipici delle varie regioni, in più con giochi di abilità e al contempo impegnativi, che aggregano le persone, e abbattono le barriere, che fanno del divertimento e del sano agonismo la loro caratteristica principale.

Ecco tutte le squadre dal Nord Italia al Sud, che accomunate dall’amicizia e la solidarietà s’affronteranno durante le sfide: Arnad per  la Valle d’Aosta; Verbania per  il Piemonte; Dalmine per la Lombardia; Valdisole per il Trentino Alto Adige; Meduno per il Friuli Venezia Giulia; Cartigliano per il Veneto; Moconesi per la Liguria; Parma e San Prospero per l’Emilia Romagna; Castelfranco Piandiscò per la Toscana; San Felice Circeo per il Lazio; Pescara per l’Abruzzo; Salerno e Saviano per la Campania; Pescopagano per la Basilicata; San Giorgio Jonico per la Puglia; Firmo per la Calabria.

Il 5 Luglio verranno presentate con delle proiezioni i video delle cartoline dei vari paesi, con l’intento di promuovere il territorio delle belle regioni d’Italia. Il 6 e 7 Luglio ci saranno le gare ed infine la premiazione del vincitore. A Saviano e Salerno l’onore di portare in alto il colore della Campania.

 

 

    

 

Trasmesse in diretta video FB sulla pagina  www.facebook.com/italiagioca

image_pdfimage_print

“Sono appassionata di ogni forma d’arte. Dal 2017 mi dedico alla scrittura. Ho scoperto che scrivere racconti mi diverte molto, fino al punto di pubblicare il primo dal titolo ‘ Santa Lucia era lì’. Ritengo che l’arte sia espressione dell’essere umano, e che i colpi di scena rendano la vita più frizzante”.