Sports

Elezione presidenza FIGC Campania, Di Maria:” Appoggio l’avvocato Vincenzo Cirillo, la persona giusta per il vero cambiamento del calcio dilettantistico”

Napoli, 30 Novembre – In prossimità della tornata elettorale prevista per il prossimo dicembre per la Presidenza del Comitato Regionale Campania della Figc– Lega Nazionale Dilettanti, presenta la sua candidatura Vincenzo Cirillo che ha coperto le funzioni di giudice sportivo, è stato componente della Commissione disciplinare e vice delegato della Provincia di Napoli. A favore di Cirillo, fa sentire la sua voce Nunzio Di Maria, già dirigente arbitrale nonché arbitro di calcio, animato da una forte passione per il calcio dilettantistico.

 

Signor Di Maria, quali sono i motivi del suo appoggio alla candidatura di Cirillo?

“Ho scelto, appoggio incondizionatamente l’avvocato Vincenzo Cirillo, di Frattamaggiore, alle Elezioni del Comitato Regionale Campano L.N.D. – F.I.G.C. Condivido il programma e gli antidoti per il vero cambiamento del calcio Dilettantistico e Giovanile Campano di  ARIA NUOVA!”

 

Ci puo’ illustrare le linee guida del programma del comitato ARIA NUOVA?

 “Fondamentale nel calcio risultano essere le strutture sportive, i campi sportivi. La politica regionale nell’ultimo ventennio e quella attuale si sono attivate grandemente stanziando fondi per la realizzazione delle opere, nel contempo una buona parte dei comuni non ha ottimizzato e non ottimizza ancora oggi le risorse, gestendole in modo inappropriato.   

Aria Nuova creerà un tavolo tecnico di concertazione con tutti gli enti preposti, affinchè ci sia una reale sburocratizzazione e velocizzazione delle cose da fare, un anello di congiunzione diretto tra comitato, comuni e Regione.

Aria Nuova ha un grande desiderio: si batterà ed impegnerà nel promuovere il calcio, fatto dal rispetto delle regole, nelle piccole comunità, nelle periferie delle grandi città, nei quartieri disagiati di tutta la regione, in tutte le scuole, dove crescono i futuri protagonisti ed appassionati del nostro amato sport, del nostro amato giuoco del calcio!”

 

Un programma ambizioso, quale sarà il punto di partenza?

“Iniziative importanti che coinvolgeranno tutte le componenti federali!

ARIA NUOVA ritiene che il Comitato Campania  debba dare un forte esempio organizzativo da trasmettere a tutte le società del territorio, con un importante sforzo economico, attraverso le rappresentative tutte!

Questo sarà il punto di partenza per far ritornare tanti ragazzine e ragazzini che si allontanano dal calcio giocato”.

 

In numerosi articoli e diverse interviste alcuni protagonisti del calcio chiedono in modo categorico che non si parli del passato, perché?

“Ed io non ne sono assolutamente d’accordo. Bisogna migliorare e ampliare ciò che di buono è stato fatto fin ora e allo stesso tempo valutare e comprendere gli errori affinchè non si verifichino ancora. ARIA NUOVA ha le capacità per realizzare tutto questo!”

 

Qual è il suo auspicio per la L.N.D. – F.I.G.C.?

“L’ auspicio è che il dottore Felicio De Luca  (REVISORE DEI CONTI L.N.D. – F.I.G.C.), ottimo professionista del settore, ponga i giusti blocchi amministrativi a tutte le componenti della L.N.D. – F.I.G.C.,centrali e periferici, riformando parecchie norme amministrative, diventate ai tempi nostri obsoleti, oltre agli strumenti di controllo, si! Più controllo del corpo degli ispettori amministrativi.  Si!  Più controllo del corpo degli ispettori amministrativi, con responsabilità penali dirette con chi si occupa dei soldi altrui dei bilanci”

 

Come crede che l’Avvocato Vincenzo Cirillo possa contribuire a questo lavoro di progettazione?

“L’avvocato Vincenzo Cirillo rappresenta la forte fonte di rinnovamento. Rinnovamento che può avvenire però solo conoscendo la complessa macchina organizzativa del Comitato, di cui ha fatto parte come Arbitro, Giudice Sportivo, Componente della Commissione Disciplinare, attuale Tribunale Federale e Componente della Delegazione del Comitato provinciale di Napoli. A suo favore va scritto che tutti gli incarichi svolti al Comitato sono stati in forma gratuita, a favore delle Società Dilettantistiche e Giovanili. Amministrativamente ha in serbo a favore delle Società grosse novità, constatate le difficoltà socioeconomiche che attraversano. Negli incontri futuri tutto sarà reso noto in modo chiaro e limpido!”

 Nunzio Di Maria, afferma inoltre – “Il pensiero supremo, che condivido totalmente con l’Avvocato Vincenzo Cirillo, è lo stesso di sempre: il Comitato rappresenta la casa di tutte le Società, in special modo dei Dirigenti e di tutti gli addetti ai lavori, oltre a tutte le Componenti della Struttura Federale, poiché le Società e le componenti Federali rappresentano il cuore del Comitato. Saranno quindi garantite: massima disponibilità, collaborazione e apertura nei confronti di tutte le componenti. ARIA NUOVA non ha mai ricoperto nella Federcalcio incarichi prestigiosi Nazionali o Internazionali ma si è sempre dedicata al calcio Dilettantistico e Giovanile. Avrò poi modo e occasione per accennare come nascono in Federcalcio gli incarichi prestigiosissimi, in ambito Nazionale e Internazionale. Con grande dolore, leggo e vedo, poiché seguo tantissime partite nel mio amato territorio, della violenza sui campi da gioco, che mortificazione per i veri appassionati… La violenza nell’ultimo decennio era stata quasi debellata, in questi ultimi tre anni è ricomparsa. A chi giova? Non me ne capacito. La violenza sui campi da gioco allontana ancora di più gli amanti del calcio Dilettantistico e Giovanile e di Società se ne sono perse già troppe, circa duecento nel triennio”.

 

Dicevano i latini, esperti di  leggi: nemo judex in causa propria, nessuno può essere giudice in una causa che lo riguarda. Lei cosa si aspetta dalle autorità proposte?

“Chiedo terzietà’ al Ministro dello Sport Luca Lotti, al Presidente del C.O.N.I. Dottore Giovanni Malago, al già Prefetto di Roma, nonché, Galantuomo Palmese, al Dottore Giuseppe Pecoraro – Procuratore Generale della Federcalcio, al Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Senatore Cosimo Sibilia. Chiedo terzietà dei dipendenti del Comitato, dei Giudici Sportivi, degli appartenenti al Tribunale Federale; terzietà’ dei Dirigenti Arbitrali e Arbitri, dei Dirigenti degli Allenatori di Calcio, dei Dirigenti dei Calciatori. Ecco, Eccellenti Personalità, cosa vi chiede il CALCIO DILETTANTISTICO E GIOVANILE CAMPANO, chiede ”TERZIETA”. Trionfi la Giustizia e la vera democrazia del confronto e non dello scontro, dove il nemico deve essere oltraggiato, offeso, umiliato, squartato, emarginato, allontanato. No, no e no, non è mia cultura e non è la cultura di chi fa SPORT. Io sono un operaio, formatomi con la cultura della solidarietà, quella con la S maiuscola! Quella che non permette a nessuno di fare il forte con i deboli ed il debole con i forti, sono contro i soprusi, l’ho sperimentato sulla mia pelle da Dirigente Arbitrale (dopo quaranta anni di appartenenza alla famiglia Arbitrale), pur di colpire il Comitato, di cui condividevo la leadership; Tavecchio, Colonna, Cosentino, bella questa, dovevano essere i miei difensori di allora. Peccato! Si sposarono l’anno dopo Tavecchio , Nicchi, Colonna e Cosentino, con una bella benedizione. Finisco con un ricordo di quaranta anni fa, da giovane arbitro, ho assistito ad una elezione simile a questa, ricordo tutti i personaggi di allora. Ebbene, ci sono ancora dei personaggi di allora… Rinnoviamoci! ARIA NUOVA!

 Io sono stato fortunato, in questo magnifico mondo del calcio Dilettantistico e Giovanile, ho conosciuto tantissime persone, si tantissime, sia perché ho svolto la funzione di Presidente di Società, nel passato, sia perché ho collaborato una decina di anni al Comitato Regionale, altri tre a quello Giovanile e Scolastico, con il compianto Professore Salvatore Amatrudo, galantuomo torrese, (mi chiesero i Dirigenti di allora, di collaborare con il Comitato, avevo maturato per loro le giuste esperienze calcistiche per dare un contributo al Comitato), per cui nel calcio Campano, amici cari, ci si conosce tutti, e di tutti si conoscono: la vita, le opere, i miracoli”.

E noi di una cosa siamo certi, la partita inizia  quando l’arbitro fischia!

 

Chiedi la correzione di questo articolo a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print