Comuni

CittadinixVolla, il candidato a sindaco Viscovo: “Vogliamo raccontare ai cittadini i fatti”

Volla, 17 Giugno – Questa mattina alle ore 11.00, nei pressi del comitato elettorale di via Roma, Volla, l’avv. Andrea Viscovo propone l’iniziativa “Un caffè con il candidato sindaco”. L’intento è di incontrare i cittadini dinnanzi ad un caffè, non solo simbolico, per continuare a raccontare il programma e molto altro in vista del ballottaggio che si terrà il prossimo 24 giugno. Ci sono, infatti, tante contraddizioni dell’avversario che devono essere sviscerate e spiegate alla città.

Di Marzo ha incentrato la sua campagna elettorale sul nulla – dichiara Viscovo – Ha dimenticato di aver amministrato con me per dieci mesi senza mai prendere le distanze dall’amministrazione. È stato lui a portare in consiglio la Variante ‘Ad Hoc’ tanto criticata dai suoi attuali sostenitori. È stato lui a portare in consiglio il provvedimento sulla piazza osteggiato da chi oggi lo affianca. Ha votato il bilancio senza batter ciglio. Ha dimenticato che il consigliere Manfellotti gli chiedeva di diminuirsi o rinunciare alla indennità criticando il suo atteggiamento ed oggi gira a braccetto con lui. Non ha mai preso le distanze – spiega Viscovo – durante la precedente consiliatura e non ha spiegato alla città il motivo del ‘salto della quaglia’. Oggi, ciecamente resta nella tana di chi definiva ‘lupi’ e che per spasmodica sete di potere ora presenta come ‘agnelli’. Noi siamo stanchi e vogliamo raccontare ai cittadini i fatti, agli altri lasciamo raccontare le frottole. Il dato elettorale da una grande opportunità ai cittadini Vollesi: rinnovare la classe politica della propria città”. Se infatti  dovesse vincere Viscovo e la sua squadra, non entreranno in Consiglio Gennaro De Simone, Ivan Aprea e Raffaele Montanito che rappresentano il passato politico vollese. “I cittadini – conclude Viscovo – devono oggi più che mai guardare alla stabilità del paese. Se dovesse vincere Di Marzo si troverà a confrontarsi con gli stessi che hanno portato al commissariamento l’amministrazione che ho guidato, con l’aggravante di non aver nessun gruppo che lo sorregge”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print