Comuni

Castel Volturno, Russo apre al Calcio Napoli e ai neomelodici. Cesare Diana: “Sindaco sta cambiando volto in vista delle elezioni, è disperato tentativo di recuperare consensi”

Castel Volturno, 25 Agosto – Dimitri Russo soffre di una strana patologia camaleontica che si manifesta proprio a ridosso dell’inizio della campagna elettorale per le nuove elezioni amministrative. Ah, la coerenza, questa sconosciuta!”. A parlare è il consigliere di opposizione del comune di Castel Volturno, Cesare Diana, che, in una nota diffusa a mezzo stampa, ha criticato il primo cittadino, reo, a suo dire, di cambiare “volto” in vista della tornata elettorale 2019.

“Scoppia la pace tra il Sindaco PD, Dimitri Russo, e il Calcio Napoli, con il conferimento della cittadinanza onoraria a Marek Hamsik. Fin qui nulla di sconvolgente, ma dare le chiavi della città ai cantanti neomelodici mi lascia davvero basito – ironizza Diana -.

Il 24, 25 e 26 agosto, la città castellana sarà allietata dalle note dalle canzoni di Gianluca Capozzi, già candidato col Sindaco PD Russo, ed Enzo Gragnaniello, ponendo fine ad una sua guerra personale che andava avanti da diversi anni contro un genere musicale diffusissimo. Miracoli della politica.

Ciò che è ancora più preoccupante è l’improvvisa vocazione per il Calcio Napoli di Russo che, fino a ieri, ostentava ai quattro venti la sua fede calcistica juventina. Va bene la cittadinanza ad Hamsik, che comunque era opportuno conferire anni addietro e non alla vigilia della campagna elettorale, ma lo sa il Sindaco che ci vuole una delibera in Consiglio comunale per tale iniziativa? Evidentemente no, perché è stato avvisato all’ultimo minuto.

Il fatto increscioso non è quello istituzionale, bensì la festa successiva.  Sul palco, per ragioni di opportunità essenzialmente elettorale, andranno solo ed esclusivamente il neo tifoso del Napoli, Dott. Dimitri Russo, e l’assessore supporter ‘neomelodico’ Carlo Nugnes. Per la serie – conclude –, non è un’azione finalizzata ad ottenere consensi”.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *