Politica

118, Fiocco (SAUES): “Emergenza è adesso non tra un anno”

Napoli, 1 Novembre – “Sulla carenza di medici del 118 è bene chiarirsi subito: l’emergenza è adesso, non tra un anno”. Lo afferma il presidente Nazionale del Saues, Il Sindacato Autonomo Urgenza Emergenza Sanitaria 118, Paolo Ficco per il quale “immaginare, come accaduto in Campania di dettare delle linee guida a futura memoria che, per quanto politicamente comprensibili, non risolvono affatto l’urgenza immediata, non è plausibile. Non dovrebbe infatti sfuggire né al presidente Vincenzo De Luca né tanto meno al ministro Giulia Grillo, ai quali ho inviato una dettagliata comunicazione a riguardo, che l’inadeguato ricorso ai medici convenzionati (inadeguato perché rispetto ai dipendenti Asl avranno contratti e funzioni differenti creandosi così solo disparità e caos) richiederà se tutto andrà bene almeno un anno di tempo”.

“Nelle more, nonostante la legge consenta ampiamente il ricorso ad incarichi individuali con contratto di lavoro autonomo, in Campania i medici dell’emergenza urgenza continuano ad essere esposti a turni massacranti, alle aggressioni di pazienti, familiari e amici degli stessi, con quel che ne consegue in termini di qualità del servizio”.

image_pdfimage_print