Sports

Napoli-Roma 1-1: azzurri sontuosi pareggiano solo al 90’

Napoli, 28 Ottobre – La Juve espugna Empoli e riprende la fuga. Il Napoli di Carlo Ancelotti cerca la vittoria per restare a meno 4 della capolista. Sulla sua strada l’avversario peggiore: la Roma di Di Francesco che negli ultimi tempi, proprio al San Paolo, ha sempre messo in difficoltà i partenopei. Anche quest’anno i giallorossi si confermano bestia nera degli azzurri. La Roma passa in vantaggio dopo un quarto d’ora con El Shaarawy e solo al 90’ gli uomini di Ancelotti, con una gara arrembante, centrano il meritato pareggio. Gara giocata con grande qualità ma tanti gli errori in fase conclusiva dei partenopei, incapaci di capitalizzare la grande mole di gioco prodotto.

LA CRONACA. Il derby del Sole inizia con qualche minuto di ritardo per un problema in regia Var che non permette di visualizzare le immagini. Le due compagini si studiano con molta prudenza, il Napoli tenta di fare la partita e al 6’ di gioco sfiora il vantaggio. Grande giocata di Fabian Ruiz, lo spagnolo entra in area capitolina, salta avversari come birilli e serve in posizione centrale Insigne che non inquadra la porta e spara alto sulla traversa. Intanto all’11’ lo speaker del San Paolo avvisa l’avvenuto ripristino del Var tra i fischi assordanti dei 40mila. Al 13’ è la Roma a rendersi pericolosa. Sbilenco il rinvio di Albiol, ne approfitta Dzeko con una sberla da 30 metri di poco alta sulla traversa. E’ il preludio al gol quando l’orologio segna il 14’ di gioco. Scambio veloce sulla destra con Dzeko ispiratore della manovra, assist al centro dell’area azzurra di Under sui piedini fatati di El Shaarawy che solo soletto infila Ospina: 1-0. Al 18’ si fa vivo il Napoli. Sberla di Milik da 25 metri sulla quale interviene in volo plastico Olsen, sulla ribattuta è Insigne che fallisce il tocco vincente. Il Napoli carica a testa bassa chiudendo la Roma nella propria metà campo. Gli azzurri fanno girare palla, trovano ampiezza nella manovra, funzionano alla perfezioni i meccanismi sulle due corsie. Al 34’ la Roma sfiora il raddoppio. Gran giocata Under-Dzeko, l’attaccante spara una cannonata ma è miracoloso l’intervento in uscita di Ospina che allontana, sulla ribattuta è ancora Dzeko a lanciare una saetta verso la rete, sulla linea di porta salva di testa Albiol. L’ultima azione del primo tempo al 41’ è per il Napoli con un lampo a giro di poco a lato del Magnifico.

 

Nella ripresa il Napoli torna in campo subito aggressivo, ma al 46’ è la Roma a far tremare gli azzurri con una mezza girata al volo di Cristante che sfiora il palo alla destra di Ospina. Asfissiante è la pressione degli uomini di Ancelotti, le azioni da rete si susseguono uno dietro l’altra ma manca la precisione nell’ultimo tocco.  Al 64’ l’ennesima palla gol per gli azzurri. Hamsik scappa via a sinistra vede al centro Insigne e lo serve con il contagiri. Il Magnifico spreca la più facile delle occasioni sparando sopra la traversa. La Roma subisce la grande veemenza dei partenopei, padroni del campo, ma incapaci di concretizzare le tante occasione da rete. Il Magnifico non è proprio in giornata, ancora una volta al 70’ non devia in rete un perfetto assist volante del nuovo entrato Mertens.

Continua senza tregua la pressione ma continua anche la sagra degli errori degli azzurri e in particolare di Insigne che al 78’in posizione centrale non inquadra la porta spedendo la sua bordata abbondantemente a lato. I partenopei continuano ad attaccare ma la Roma si difende con ordine.  Quando la gara sembra definitivamente persa, all’89 ancora una volta, la zampata vincente di Mertens, riporta il risultato in parità. Azione veloce e tutta di prima. Mario Rui scodella al centro dell’area giallorossa scambio alla velocità della luce Zieliski-Insigne, il folletto proprio sulla linea di fondo, mette al centro una gran palla.  Callejon svirgola,  ma c’è  il tocco magico di Mertens che evita sul filo di lana una immeritata sconfitta .

 

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Mario Rui; Allan, Hamsik, Fabian Ruiz; Callejon, Milik, Insigne. All.: Ancelotti.

A disposizione: Karmezis, D’Andrea, Albiol, Malcuit, Diawara, Rog, Ghoulam, Zielinski, Ounas, Mertens-

ROMA (4-2-3-1): Olsen, Santon, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Under, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko. All.: Di Francesco.

A disposizione: Mirante, Fuzato, Marcano, Fazio, Zaniolo, Under, Cristante, Kluivert, Coric, Cangiano.

Arbitro: Massa di Imperia. Assistenti: Costanzo-Peretti. IV Uomo: Giacomelli. Var: Di Bello. A. Var: Preti.

Reti: 14’ El Shaarawy. 89’Mertens.

Sostituzioni: 41’ esce De Rossi ed entra Cristante. 55’ esce Milik ed entra Mertens. 64’ esce Under ed entra Florenzi. 69’ esce Hysaj ed entra Malcuit. 74’ esce Manolas ed entra Fazio. 75’ esce Hamsik ed entra Zielinski.

Note: 54’ ammonito Dzeko. 57’ ammonito Nzonzi. 68’ ammonito Manolas. 79’ ammonito Olsen

image_pdfimage_print