Comuni

Casamarciano, la Chiesa di Santa Maria del Plesco diventa teatro. Via a “Scenari al Plesco” con il “Nuovo Teatro Sanità” di Napoli

Casamarciano, 20 Dicembre – Sei appuntamenti con il teatro d’autore in una location suggestiva. Il Comune di Casamarciano trasforma l’antica e bellissima Chiesa di Santa Maria del Plesco in palcoscenico e grazie alla partnership con il Nuovo Teatro Sanità di Napoli da gennaio a maggio alzerà il sipario sulla kermesse “Scenari al Plesco”. La prima stagione teatrale, che prende il nome dalla raccolta seicentesca di canovacci della Commedia dell’Arte del conte Annibale Sersale, sarà inaugurata il prossimo 6 gennaio e punta a trasformare la Chiesa di Santa Maria, gioiello architettonico risalente all’anno Mille riscoperto dopo cinquant’anni di oblio e degrado, in polo culturale dedicato all’arte della recitazione e non solo. Il tempio annesso all’antica Abbazia, già splendido sfondo del festival nazionale “Scenari Casamarciano” che qui si svolge a settembre, ospiterà 99 posti e sarà la prestigiosa ambientazione di sei pièce. A dare vita e linfa a questa iniziativa è il “patto” siglato dal sindaco Andrea Manzi, dal delegato al festival Giovanni Cavaccini e dall’assessore alla Cultura Carmela De Stefano con Mario Gelardi, direttore artistico del Nuovo Teatro Sanità, ricavato anch’esso all’interno di una chiesa settecentesca nel cuore di uno dei quartieri più difficili di Napoli.

Le rappresentazioni inserite nel programma animeranno un week end al mese, con la prima il sabato e la replica la domenica. Il primo doppio spettacolo previsto per il 6 e 7 gennaio è“Lui- Il figlio” di Mario Gelardi. Il secondo appuntamento (20-21 gennaio) vedrà sul palco l’omaggio a Modugno di “Concerto blu” di e con Lalla Esposito ed il Maestro Antonio Ottaviano. Il 24 e 25 febbraio  il sipario si alza nuovamente con “Febbre con il commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni con Mario Cresta. Il 24 e 25 marzo sarà la volta della pièce “Totò, che padre” di Roberto Giordano con Federica Aiello e Roberto Giordano. Quinto doppio il 21 e 22 aprile con “Maria D’Avalos”, scritto e diretto da Michele Danubio con Laura Borrelli e Michele Danubio. Si chiude nell’ultimo fine settimana di maggio (26 e 27) con “Il ritorno del Mammasantissima”, progetto di Luciano Saltarelli con la Compagnia giovane del Nuovo Teatro.

“Due realtà che hanno un unico obiettivo: fare sistema in nome della cultura- afferma il sindaco Andrea Manzi- La partnership con il Nuovo Teatro Sanità è il primo passo lungo un percorso sperimentale che vuole offrire a Casamarciano la possibilità di avere un teatro stabile ed in una delle più belle testimonianze di storia ed arte dell’area nolana, nei luoghi che furono di Annibale Sersale e della Commedia dell’Arte. “Scenari al Plesco” è la naturale appendice del nostro festival di settembre ma anche uno spunto verso il futuro. Vogliamo che la cultura sia un appuntamento fisso, che il teatro sia un evento da riproporre per tutto l’anno e non solo una occasione eccezionale”.

Per info su date e biglietti: 3427519203  C

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print