Politica

Pentiti da bruciare, Pentangelo (FI):”Doppiamente indignati, da amministratori e da credenti ma camorra perderà sfida”

loading...

Napoli, 10 Dicembre – “Una duplice imbecillità, doppiamente grave, che indigna due volte”. Così l’onorevole Antonio Pentangelo, deputato e coordinatore di Forza Italia della provincia di Napoli, commentando il caso dell’utilizzo, a Castellammare di Stabia, del tradizionale falò dell’Immacolata come veicolo per lanciare un messaggio di morte ai collaboratori di giustizia.

“Siamo indignati in quanto amministratori che al fianco del sindaco Cimmino, abbiamo fatto della sicurezza e della legalità il primo punto assoluto del nostro programma alle amministrative – spiega Pentangelo -, e in quanto credenti considerando naturalmente quanto accaduto una grave offesa al nostro sentimento religioso, al sentimento religioso di tutti i cittadini di Castellammare”.

“Naturalmente – aggiunge l’esponente di Forza Italia – se qualcuno ha immaginato con questo gesto di sfida di impensierire anche solo minimamente l’amministrazione comunale o la stessa città che, viceversa, ha espresso con forza la volontà di reagire alla camorra e all’illegalità, dovrà ricredersi”.

“L’auspicio è che, intanto, mandanti e autori di questo gesto vergognoso possano essere individuati al più presto e consegnati alla giustizia”, conclude Pentangelo.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.