Comuni

Somma Vesuviana, Covid-19. Di Sarno:”A distanza di 5 giorni muore un’altra persona anziana. Ai medici di base il forte appello: siate rintracciabili anche al di fuori dell’orario di studio”

loading...

Sindaco Di Sarno: “Mi giungono parecchie segnalazioni da numerosi cittadini, in base alle quali i medici di base spesso non sarebbero rintracciabili. Inoltre divieto assoluto di qualsiasi forma di aggregazione e dunque anche: catechismo, gruppi fuori ai bar, riunioni al chiuso e all’aperto”.

 

Somma Vesuviana, 30 Ottobre – “A distanza di pochi giorni un’altra persona anziana è morta di Covid a Somma Vesuviana. Si tratta di una persona che era ricoverata per Covid in ospedale. Siamo in presenza della sesta vittima dall’inizio della pandemia. L’intera città di Somma Vesuviana è al fianco della famiglia con tutto il cuore. Nelle prossime ore aggiorneremo il bollettino sanitario per il quale stiamo attendendo i dati dall’Asl. Mi giungono numerose segnalazioni dai cittadini in base alle quali i medici di base non risulterebbero rintracciabili. Questo è un momento drammatico in cui la figura del medico di base è centrale. Io capisco e comprendo il loro immane lavoro e sacrificio.  Il mio però è un appello chiaro, forte: siate rintracciabili anche al di fuori dell’orario di studio!”. Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana.

No a catechismo, no ad aggregazioni fuori ai locali

“L’ordinanza sindacale firmata da me quale giorno fa – ha proseguito Di Sarno – vieta ogni forma di aggregazione e riunione al chiuso e all’aperto. Dunque e lo dichiaro con dispiacere, sono vietati anche gli incontri per il catechismo. Dobbiamo cercare di spezzare il contagio. Il problema non è nel catechismo o nella scuola – ha proseguito Di Sarno –  ma è nel contagio maturato soprattutto nelle famiglie ed in altri ambienti che si estenderà qualora non dovessimo sospendere tali occasioni di relazioni umane. Non sono contro il catechismo, anzi. Ma in questo momento dobbiamo vietare ogni forma di aggregazione. Lo stesso ragionamento vale per le aggregazioni che si formano all’esterno di bar, ristoranti, locali e negozi. Queste aggregazioni sono vietate e sono vietate le riunioni”.

Appello rinnovato per maggiore presenza delle Forze dell’Ordine.

“Rinnovo l’appello ad avere più uomini, Forze dell’Ordine, sul territorio che con la Polizia Municipale, la quale sta esercitando, sotto la guida del Comandante Claudio Russo, un ottimo lavoro sul territorio anche notturno – ha concluso Di Sarno –  per intensificare in modo capillare i controlli. Tolleranza zero per tutti coloro i quali non rispetteranno le norme di sicurezza sanitaria. Chiedo ancora l’istituzione sul territorio di Somma Vesuviana del Presidio dell’Unità Speciale di Continuità Assistenziale”.  

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.