Cultura

Scisciano, confronto fra generazioni: “Ieri Iodice e Domani”. Grande protagonista il mattatore Peppe Iodice: “La cosa importante è che ò Nonn sta buon!” [VIDEO]

loading...

Scisciano, 8 Febbraio –   Le sue performance sono sempre una grande festa. Sale sul palco, il tempo necessario di “respirare” il suo pubblico e immediatamente lo trascina in un’atmosfera di intensa e contagiosa gioia. Stiamo parlando di Peppe Iodice, l’eccellente comico e monologhista napoletano, che domenica 4 febbraio ha deliziato il pubblico del Teatro Comunale di Scisciano con lo spettacolo “Ieri Iodice e domani”, nell’ambito delle iniziative dell’Ente Teatro sciscianese.

E’ davvero difficile fare ridere le nuove e vecchie generazioni – ci spiega il comico napoletano – La comicità è condizionata molto dai social e dalle varie forme di comunicazione, sempre più veloci. Quindi se un comico, prima dell’avvento di internet, per far ridere aveva a disposizione anche un quarto d’ora di tempo, con la televisione si è passato ai sei minuti di Zelig, ai quattro di Colorado, poi  all’improvviso siamo approdati ad un minuto di Istagram…! Ed è quindi proprio questa la difficoltà più grande, capire l’importanza del tempo brevissimo a disposizione e riuscire a far divertire il pubblico. Il teatro per esempio è piacevole perché hai la possibilità di far ridere in un’ora, un’ora e mezza, in due…Lo spettacolo per esempio che ho fatto all’Augusteo è durato tre ore… si ha tutto il tempo, dunque, per far crescere il tuo spettacolo.”

Un vero e proprio confronto fra generazioni, quello che Peppe Iodice ha presentato al Teatro Comunale sciscianese con il divertentissimo monologo “Ieri Iodice e domani”.“Nei miei spettacoli la gente si  aspetta di ridere. Viene qui a teatro con questa voglia, ed io, ovviamente, devo mantenere questa promessa. Il confronto fra generazioni è un confronto di ciò che è poi successo nella mia vita negli ultimi venti, trent’anni. Devo dire che una parte consistente del mio spettacolo è anche improvvisazione, estemporaneità. C’è comunque un testo che scrivo da una vita con Marangelo e quindi sceglierò durante lo spettacolo i pezzi di repertorio da fare. Di sicuro in quest’ora ci sarà tanto da divertirsi”.

Il brillante comico partenopeo che in tv ha fatto parte del cast di Zelig ma anche alle edizioni di Colorado su Italia 1, è molto apprezzato tra gli sportivi in veste di comico opinionista nella trasmissione “Il bello del Calcio” e di “Calcio champagne” su Rai due. Tifosissimo del Napoli, Peppe Iodice spopola sul web con il “O’ Nonn sta buon”, divertente personaggio arrivato in un momento di spasmodica esasperazione per le sorti in campionato della squadra azzurra. Un modo efficace per esorcizzare “l’uocch nguoll” degli altri, un codice tutto partenopeo per accompagnare il cammino dei ragazzi di Sarri verso un traguardo atteso da troppo tempo, con l’indispensabile dose di una sana scaramanzia.

In esclusiva per sciscianonotizie.it l’eccellente monologhista partenopeo, prima di salire sul palco del Teatro Comunale, ci concede una esilarante intervista-video da non perdere.

 

La redazione di sciscianonotizie.it ringrazia per la gentile concessione la Musikandance Agency di Fiorello Napolitano.

Le riprese video sono di Antonio Franzese.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.