Comuni

Pomigliano d’Arco, corsa alla solidarietà per Serena: un midollo per cambiarle la vita

Pomigliano d’Arco, 23 gennaio – Corsa alla solidarietà per Serena, una fanciulla di appena 17 anni di Pomigliano D’Arco. Un mese fa, all’improvviso, non si è sentita bene, racconta la madre. Al pronto soccorso al Cardarelli, la giovane ha effettuato tutti gli accertamenti di rito e dopo qualche giorno e’ arrivata la diagnosi di Anemia Aplastica, altrimenti conosciuta come Aplasia Midollare.

Ora Serena è in cura a Roma al Bambino Gesù ma dovrà certamente sottoporsi al trapianto di midollo. La famiglia si è sottoposta ai controlli per l’eventuale compatibilità, purtroppo i risultati sono stati negativi. I genitori chiedono a tutti di sensibilizzare quanti più giovani (18 – 35 anni) all’iscrizione al registro europeo x le donazioni di midollo con la speranza di salvare Serena e tanti altri ragazzi, che vivono lo stesso identico dramma.

La ragazza frequenta il quinto anno del liceo scientifico “Vittorio Imbriani” a Pomigliano d’Arco. Le prime a diffondere il messaggio sono state le docenti della ragazzina che la seguono costantemente. «Abbiamo attivato una serie di progetti per aiutare Serena a studiare anche in questo periodo difficile: ci sono insegnanti che vanno a farle lezioni a casa, ma anche collegamenti in videoconferenza».

In questo momento, però, la giovane è ricoverata al Bambin Gesù in attesa di un donatore che le permetta di essere operata e continuare a vivere. Aiutarla è possibile rivolgendosi agli ospedali napoletani. I familiari chiedono a tutti un gesto di solidarietà. Ci si può iscrivere alla banca dati donatori se si ha tra i 18 e 35 anni.

La tipizzazione (cioè il tampone salivare o il prelievo di sangue per entrare a far parte della banca dati mondiale) è veramente veloce, si resta iscritti nel registro fino a 55 anni. Ci si può iscrivere al registro dei donatori anche in ospedale rivolgendosi al Policlinico, padiglione 9 (telefono 081/7462531), al Centro trasfusionale del Policlinico Vecchio (telefono 081/5665064/78) o al Centro trasfusionale dell’Azienda ospedaliera Cardarelli (telefono 081/7472492). Donare, un gesto per cambiare la vita.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa