Attualita'

Milano, muore Carla Fracci: lutto nel mondo della danza internazionale

loading...

Napoli, 27 Maggio – Una grande stella se ne va. A Carla Fracci morta questa mattina a Milano sarà tributato un onore riservato solo ai più grandi, nel luogo che l’ha vista nascere ed affermarsi come protagonista della scena degli ultimi decenni. “Faremo una camera ardente alla Scala, una cosa che è stata fatta pochissime volte” ha annunciato il sovrintendente Dominique Meyer.

Cosa rara “ma trattandosi di Carla Fracci…”ha aggiunto sottolineando che ” è stata la ballerina più importante del teatro dell’ultimo secolo  ma anche una stella importantissima nella danza internazionale”.

“Dobbiamo inchinarci davanti alla carriera di Carla Fracci – ha osservato- che è nata qui facendo la scuola di ballo”. La carriera di un’etoile Grandissima etoile italiana era nata nel 1936 a Milano, qui ha costruito la parte centrale della sua carriera studiando nella scuola di ballo della Scala, di cui poi è diventata étoile. La danzatrice è morta a causa di un tumore che l’aveva colpita gia’ da tempo.

Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni. Al teatro è rimasta (con qualche alto e basso) sempre legata, tanto che il 28 e 29 gennaio scorso ha tenuto una masterclass con i protagonisti del balletto Giselle andata in streaming sui profili della Scala. Del 1955 il suo debutto sul palco del Piermarini che è stato un trampolino per i teatri più famosi del mondo. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.