Attualita'

FRITTE, O AL FORNO?

loading...

La legalità ai tempi del COVID-19

Napoli, 20 Marzo – Sebbene la Campania, a fronte del graduale aumento dei contagi e della conseguente pressione sui reparti ospedalieri, si trovi da tempo nella fascia ad alto rischio, le aree prossime alle pasticcerie pullulavano di gente ieri mattina: già, perché ricorreva la memoria di  San Giuseppe (divenuta, poi, la Festa del Papà – anche per motivi commerciali, oltreché affettivi -), dunque era indispensabile fare il pieno di zeppole.

Se ci facciam caso, l’avvento del secondo decennio degli anni Duemila sta aprendo la strada ad un’esaltazione dell’ “io” che non conosce paragoni, dal momento che nemmeno una parentesi tragica come quella attuale sta favorendo il tanto auspicato mutamento di personalità in capo ad una serie di individui con cui, purtroppo, siam costretti ad avere a che fare ogni sacrosanto giorno: la mia allusione non è soltanto alle frotte di  ragazzi – erroneamente utilizzati come capro espiatorio da qualcuno che, ritenendo di aver vissuto onestamente, non s’è mai curato dell’altro, specie nel periodo emergenziale -, ma anche a chi, volendo soddisfare le proprie brame ad ogni costo, sarebbe disposto persino a brandire un’arma o, perché no, a trasmettere un organismo patogeno a chi gli è inviso.

In altri termini, cari Lettori, l’agire umano non è più orientato al bene comune: ciò comporta, inevitabilmente, che vi sarà sempre bisogno del Mastuggiorgio (It.: “castigamatti”) per mantenere un clima di ordine. Male, molto male, perché, nonostante il glorioso passato illuminista della nostra terra, non siamo più capaci di far buon uso della ragione!

Sebbene i Sindaci della Campania stiano impegnandosi instancabilmente per garantire il pieno rispetto delle restrizioni anti-Covid-19, controllar tutti è materialmente impossibile, in ragione della disponibilità limitata di organico in seno alle Forze di Polizia (le quali ultime stanno tuttora lavorando egregiamente): l’imbecille di turno è sempre in agguato, ma la cosa più grave è rappresentata, a parer mio, dall’ostinato lassismo che connota la mentalità del Cittadino comune, che assiste a certe scene senza muover la punta di un dito, forse per paura di esser preso di mira o, ancor peggio, perché non vuole veder turbare la propria tranquillità per aver sottratto l’osso a qualche cane noto per la sua ferocia.

Quanto ho esposto nelle righe precedenti mi ha indotto a chiedermi la ragione per la quale ci muniamo di uno smartphone, di un tablet o di altre apparecchiature elettroniche: non v’è alcun dubbio in merito alla loro utilità in ambito lavorativo, ma oggigiorno, se ci facciam caso, potrebbero servire anche per filmare e/o fotografare chi si comporta irresponsabilmente, segnalando i fatti a chi di dovere: così facendo, è possibile spegnere un potenziale focolaio o finanche salvare vite umane (non dimentichiamo che la maggior parte dei positivi è asintomatica!). Ciò non vuol dire far la spia, ma esser consapevoli di appartenere ad una comunità.

Esser liberi, cari Lettori, significa prendere in debita considerazione non soltanto i propri diritti, bensì anche i propri doveri: disattendere a questi ultimi significa essere egoisti, in quanto la pacifica convivenza tra gli individui può esser garantita solo rispettando determinate regole.

Solo insieme si potrà annientare il Sars-CoV-2!

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.