Politica

Campania, A. Cesaro (FI):”Lavoratori Acer senza stipendio, Inquilin sul piede di guerra per palese incapacità governo regionale, De Luca intervenga subito”

Napoli, 11 Febbraio – “Non solo l’Acer, in difetto del parere dei Revisori dei Conti, non ha approvato il bilancio ma non ha neppure attivato il servizio di tesoreria. Questo spiega dunque il mancato pagamento degli stipendi di gennaio ai lavoratori delle ex Iacp di Avellino, Benevento e Caserta ma non a quelli di Napoli e Salerno i cui Istituti erano riusciti a far fronte in extremis ricorrendo al vecchio servizio di tesoreria non ancora chiuso. Un disastro che adesso potrebbe però ripresentarsi per tutti e 250 lavoratori di tutti gli ex Iacp campani che, senza un intervento tempestivo dell’azienda e della Regione, rischiano di non vedersi accreditato neppure quello di febbraio”.

Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro che ha depositato oggi un’interrogazione urgente a risposta scritta per sapere le ragioni per le quali oltre 150 lavoratori ex Iacp non hanno ricevuto lo stipendio del mese di gennaio.

“Ci chiediamo con quale faccia la Regione abbia intanto affidato all’Acer, azienda in pieno caos ed ancora senza bilancio, il bando per i contributi agli affitti: hanno ragione gli inquilini ad andare sul piede di guerra”.

“Il silenzio di De Luca su queste vicende, che la dicono tutta sull’inadeguatezza del suo governo regionale, è gravissimo”, incalza l’esponente di Forza Italia. “Lo invito ad intervenire immediatamente: continuare a lasciare nel disagio economico oltre 250 famiglie dei lavoratori Acer non è tollerabile, tanto più se gli si chiede di assumersi la responsabilità di un impegno anche su di un bando delicatissimo da ben 13 milioni di euro”, conclude Cesaro.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa