Politica

Camorristi devastano l’ospedale di Boscotrecase, Borrelli: “Finiscano tutti in galera e risarciscano i danni. Uno degli aggressori era ai domiciliari. Torni in cella, è un pericolo pubblico”

loading...

Boscotrecase, 19 Febbraio – “I camorristi che hanno distrutto un reparto dell’ospedale di Boscotrecase, malmenando il personale, devono essere puniti con la massima severità. Auspichiamo che per loro possano aprirsi al più presto le porte del carcere. E’ giusto inoltre che risarciscano i danni provocati, sia alle persone che alle suppellettili e ai macchinari del nosocomio”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli, commentando la devastazione dell’ospedale di Boscotrecase in seguito al decesso di una donna.

“Secondo quanto riferiscono fonti di stampa gli aggressori sarebbero organici al clan Gionta di Torre Annunziata. La donna deceduta sarebbe la moglie di uno degli affiliati. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, ha abbandonato l’abitazione per andare a devastare l’ospedale. Dinanzi a tale follia è necessario che torni in carcere. Siamo di fronte ad un pericolo pubblico”.

 

  

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.