Attualita'

Dopo 10 anni i medici hanno un nuovo contratto: aumenti di assunzioni e di stipendi

Napoli, 24 luglio – In una torrida giornata d’estate, alle prime luci dell’alba i giornali hanno titoli roboanti. Si va dalla partenza d’inchieste, pretesa da Salvini, alle case famiglia di tutta Italia al Si Tav che non da come risultato le dimissione di molti parlamentari 5 stelle. Insomma per le notizie istigatrici e urlanti si aggiunge una gran bel passo per i lavoratori delle aziende sanitarie in Italia.

Infatti a mezzogiorni di oggi in conferenza stampa si spiegherà la nuova linea del contratto che prevederà due importanti punti che sbloccano di fatto l’ipotesi di lavoro per molti giovani medici.

I punti importanti sono l’aumento dello stipendio di circa 200 euro e l’assunzione di circa 130mila camici bianchi, tra cui molti giovani che hanno 5 anni di anzianità all’interno di aziende ospedaliere e chi da anni avevano un diritto d’incarico non riconosciuto.

Alla firma del nuovo contratto mancano però il 22 per cento dei sindacati; ossia  la federazione Cimo-Anpo-Fesmed che è composta per la maggiore da medici primari.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print