Magazine

Nonna Assunta: 100 anni e non sentirli…

loading...

 

Scisciano, 15 Settembre – La vita è un dono meraviglioso di cui ognuno è custode, un dono che si alimenta costantemente grazie all’amore per gli altri. Queste le coordinate del cuore di nonna Assunta, classe 1920: oggi 15 settembre, taglia il fatidico nastro dei 100 anni! Sentirla parlare è un piacere. Ha sempre il sorriso sulle labbra, ascolta con attenzione le domande e risponde con pazienza, dolcezza, sottile ironia e grande lucidità. Sappiamo che la longevità è spesso determinata da fattori genetici e ambientali, ma osservando la dolcezza della signora Assunta Tramutola, la sua teoria sul segreto della longevità diventa credibile.

Ci accoglie sorridente, nella sua casa di Scisciano, dove vive con la figlia Antonietta, il genero Franco e gli amati nipoti Rocco e Vincenzo. La gioia traspare dai suoi occhi profondi e vispi, sa che stamane dovrà fare la prima video-intervista della sua vita e un senso di ansia misto a un sottile entusiasmo, inaspettatamente la trasforma in una ragazzina emozionata come al primo incontro amoroso. La “centenaria regina” di casa Copertino si adagia sulla comoda poltrona, fa un profondo sospiro e con voce decisa esclama:”Sono pronta, iniziamo!”.

Questa elegante signora dai capelli candidi, sostiene che se è riuscita ad arrivare all’incredibile età di 100 anni così lucida, lo deve al fatto di essere vissuta sempre in pace con tutti, pregando assiduamente. Secondo nonna Assunta infatti sono le arrabbiature, le litigate che accorciano la vita:” arrabbiarsi rovina l’umore, provare rancore, avvelena l’esistenza”.

Il mondo è molto cambiato, e questa “Ragazzina” di 100 anni ha vissuto i cambiamenti di oltre un secolo, e uno degli aspetti che più rimpiange del passato è la genuinità dei cibi e dell’esistenza:”Erano tempi bellissimi! Si viveva bene, si mangiava bene. Oggi è un mondo diverso, e poi c’è la preoccupazione di questa “peste”. Dobbiamo pregare il Signore che quanto prima faccia scomparire il virus…”.

Nonna Assunta non è una donna che vive di rimpianti e considera il mondo attuale per certi aspetti anche positivo, la televisione è uno di questi. Per lei che esce così poco, rappresenta un piacevole passatempo. Le piacciono i programmi come Reazione a Catena perché tengono allenato il cervello, e nonna Assunta è una vera e propria campionessa. Incollata al televisore, indovina con grande abilità le parole, anche prima dei concorrenti…La domenica, poi, su TV 2000 ascolta la Santa Messa, ma più che ascoltare, a causa dei problemi all’udito, segue, leggendo con attenzione le scritte in sovrimpressione!

Una donna d’altri tempi, energica e di spirito, lucida, curiosa. Attenta osservatrice, caparbia fino all’inverosimile: si ostina ad allenare, quotidianamente, la ferrea memoria ripetendo con sorprendente impegno e determinazione, poesie studiate e imparate a scuola. Realizzata la video-intervista, desiderosi di “contemplare” la sua abilità, le chiediamo di declamare una poesia. Nonna Assunta non si scompone, accenna un sorrisetto malizioso di sfida e parte spedita, recitando ”La Spigolatrice di Sapri” composta da Luigi Mercantini!

Madre e figlia: Assunta e Antonietta. Un rapporto speciale, bellissimo, a volte anche complesso, che è cambiato e si è evoluto nel tempo ma che si è sempre nutrito di una connessione emotiva unica.“Dal primo giorno che mi ha messa al mondo – afferma Antonietta con occhi lucidi dall’emozione –  è stata una mamma davvero speciale. Devo confessarle che per me non è stata solo una madre ma anche una sorella, un’amica, veramente tutto…Nonostante la grande differenza d’età tra me e lei, è sempre stata una donna che mi ha suggerito i giusti consigli. Mai, in nessun aspetto del nostro rapporto, ha pesato la distanza generazionale. Non cercavo le amiche per confidenze anche delicate, ma sempre lei. Mi riempiva di serenità e quando da ragazzina conobbi Franco non avevo remore e timori a confidarle anche le cose più intime del nostro rapporto di fidanzati. Una donna, una madre piena di tanti doni”.

Franco ascolta la moglie Antonietta con profonda emozione, avvolge il nastro del tempo e come un fiume in piena prosegue:”Ho conosciuto mia suocera al matrimonio di una sua sorella che ha sposato un mio cugino rimasto vedovo. A quel matrimonio ho dunque conosciuto mia suocera e la donna della mia vita…allora un ragazzina di 15 anni che ha conquistato il mio cuore. Da subito l’ho sentita come una seconda mamma, il rapporto poi nel tempo è diventato sempre più solido e quando poi ho perso la mia, è diventata il mio riferimento. Una vita intera vissuta insieme, non la sento dunque “suocera” ma una madre meravigliosa..”.

Se il carisma dell’anziano non è più la saggezza (come nelle società agricole dove conservava i segreti del mondo naturale), c’è però un valore inestimabile nella bellezza della sua testimonianza, nella tenerezza, nell’accoglienza. Gli anziani sono dono, incommensurabile ricchezza, che commuove e umanizza. Anche nella debolezza c’è bellezza, e questo incredibile mistero libera dalla costante ricerca dell’apparire, edificando profondamente l’essere..

Allo scoccare della mezzanotte la festa più emozionante: scintillanti fuochi d’artificio rendono omaggio alla dolce centenaria, l’intera comunità sciscianese abbraccia nonna Assunta con profondo affetto.  In mattinata poi la visita delle istituzioni comunali e religiose con la presenza del sindaco e del sacerdote, segnano l’inizio di un giorno da ricordare. Auguri di cuore per i tuoi cento anni… cara nonna Assunta!

 

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.