Cronaca

Nola, tentato omicidio 14enne nel parcheggio del Vulcano Buono: arrestati i tre minorenni

Nola, 6 Gennaio – Arriva l’ordinanza di applicazione di misure cautelari in IPM nei confronti di F. P. anni 16 di Somma Vesuviana, di B.D. anni 14 e C.G anni 14 entrambi residenti a San Vitaliano che il giorno 8 dicembre, sulla pista di pattinaggio del centro commerciale Vulcano Buono aggredirono il giovane Piercarmine, fino a seguirlo nel parcheggio dove uno del branco lo accoltello’ all’addome .

Il Giudice dott.ssa Draetta non ha avuto dubbi, magistrale l’ indagine svolta dal Maresciallo Maggiore Esposito della stazione di Nola e del Maresciallo Carpentiere i quali hanno subito identificati gli autori del gravissimo episodio. Le indagini hanno rilevato la :“evidente incapacità delle famiglie di svolgere una efficace azione educativa, alla luce anche dei trascorsi penali dei rispettivi padri, pluripregiudicati e la particolare determinazione criminale rivelata dalla sequenza incalzante di condotte provocatorie, moleste e violentemente lesive contro un ragazzo più piccolo, reo di voler trascorrere una serata di divertimento con la fidanzata”. Elementi tali da far ipotizzare condanna e pena detentiva.

Onore e merito all’Arma dei carabinieri, un grazie al Maggiore Esposito e alla Compagnia di Nola per la positiva operazione svolta che offre senz’altro risposte sicure alla cittadinanza per la presenza concreta dello Stato.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa