Politica

Napoli, Stadio Collana. 4 anni di lotta, Europa Verde: “Chiarezza nella gestione, ma lo stadio deve restare assolutamente aperto.”

loading...

Napoli, 25 Gennaio – “A quattro anni dalla prima chiusura dello stadio collana, la Regione deve finalmente dissipare ogni dubbio sulla gestione dello stadio vomerese. Qualsiasi decisione assumerà il commissario ad acta, nominato ad agosto 2020, dopo aver studiato tutte le carte, non potrà prescindere dalla necessità di mantenere aperto lo stadio, per l’atletica e le palestre che sono riuscite a partire nonostante tutto, e che vedono la partecipazione di centinaia di giovani. In particolare, stante anche la concomitanza della ripresa delle attività scolastiche, non può essere precluso minimamente la possibilità di fare educazione fisica all’aperto, così come da accordi stabiliti con le scuole del territorio. – dichiarano il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Borrelli ed il capogruppo alla Municipalità Rino Nasti del sole che ride.

“Facciamo appello al Governatore De Luca affinché, nel pieno rispetto delle norme, sia rispettata la regola più importante: garantire il diritto allo sport dei giovani, e non solo dei quartieri Arenella e Vomero, e  l’attività fisica alle persone diversamente abili, anch’essi fruitori di un particolare accordo con la Regione. In questo periodo, serve tutelare ad ogni costo i giovani, non perdersi nei meandri delle carte bollate”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.