Comuni

Napoli, inaugurata panchina rossa in memoria di Ornella Pinto al Porto

loading...

Napoli, 6 Giugno – “Contro i femminicidi l’unica risposta che lo Stato deve, e ribadisco deve, dare ai familiari delle vittime è la certezza delle pena. Non è più tollerabile assistere alla scarcerazione, dopo pochissimi anni di detenzione, di criminali che commettono delitti così efferati e terribili. Non vogliamo che il caso di Ornella Pinto  sia la triste conferma di quanto affermo.

L’installazione di panchine rosse sono iniziative necessarie per ricordarci che ogni giorno dobbiamo fare di più per difendere le donne da uomini che le considerano meno di zero. Basta tolleranza e scusanti poco attendibili, basta comprensione contro chi ogni giorno ammazza persone innocenti nella nostra città, perché chi è capace di commettere tali delitti così riprovevoli deve ricevere e scontare una pena severa e certa. Noi dobbiamo avere il coraggio di tenere alta la guarda ogni giorno contro la violenza sulle donne, non solo con le panchine rosse e con l’educazione nelle scuole, ma anche con atti concreti, e intervenire in prima persona denunciando ogni volta che veniamo a conoscenza di una situazione di violenza o abusi. “. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale di Europa Verde che ha preso parte alla cerimonia per la dedica di una panchina rossa a Ornella Pinto.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.