Comuni

Napoli, Degrado spiaggia dei pescatori di Mergellina. Borrelli e Caselli (Europa Verde): “Inaccettabile che cumuli di spazzatura e rifiuti di ogni genere deturpino il lungomare più bello del mondo”

loading...

Napoli, 6 Giugno – “Assistiamo ancora una volta allo scempio delle nostre spiagge, proprio nel cuore della città. Cumuli di spazzatura e rifiuti di ogni genere deturpano il lungomare più bello del mondo. Bottiglie e oggetti di plastica, cassette dell’ortofrutta, vestiti dismessi, residui di materiale edile, accatastati sulla spiaggia e riversati anche nella fontana dei giardini degli chalet di Mergellina.

E’ inaccettabile che uno dei luoghi più frequentati dai turisti e dagli stessi cittadini debba invece scontare il degrado e l’incuria di comportamenti incivili di coloro che abbandonano impunemente rifiuti senza avere la minima coscienza del grave danno che arrecano all’ambiente e all’immagine della città. Ringraziamo i volontari che hanno provveduto a raccoglierli e a metterli nei sacconi. Adesso intervenga Asia  per portarli via per restituire ai cittadini la bellezza di un luogo unico al mondo”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride della I Municipalità, Gianni Caselli che hanno effettuato un sopralluogo sul posto.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.