Comuni

Napoli, all’Institut Francais i “napolitani” dimenticati

Napoli, 20 Gennaio – 79 anni fa, tra il 22 ed il 24 gennaio 1943, cominciò un massiccio rastrellamento nazista nel quartiere napoletano di Marsiglia chiamato La Petite Naples, culla della resistenza contro gli invasori.
Gli abitanti furono tutti sgombrati, molti imprigionati ed internati, altri deportati nei terribili campi di concentramento in Polonia (e mai più ritornarono)…e nei primi giorni di febbraio, il quartiere venne raso al suolo con la dinamite.
Un “dichiarato” crimine contro l’umanità e le vicende di decine di migliaia di “napolitani” dimenticati dalla storia e dalla loro terra d’origine. Racconteremo quei giorni ed onoreremo la memoria delle vittime, mercoledì 26 gennaio 2022, dalle ore 18,00, all’Institut Francais di Napoli, via Francesco Crispi, 86, con il Console Generale di Francia a Napoli, Laurent Burin des Roziers, con il Prof. Gennaro De Crescenzo e con Davide Brandi. Invitate le Istituzioni, Comune di Napoli e Regione Campania.
Ingresso libero ma solo con super green pass.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.