Comuni

Napoli, al Vomero scoppia la protesta per il lungo fermo delle scale mobili. Capodanno (Valori Collinari):”Lavori paralizzati dalla mancanza di un pezzo di ricambio”

loading...

Napoli, 8 Aprile – “Fuori servizio dalla fin di febbraio scorso, quindi da quasi un mese e mezzo le scale mobili, poste in via Morghen al Vomero, stanno suscitando rabbia e proteste, specialmente da parte delle numerose persone che devono raggiungere l’area di San Martino, principalmente anziani e massaie, sovente con pesanti borse della spesa ma anche coloro si recano ad ammirare le bellezze della zona, che, con l’impianto fermo, devono salire le non agevoli scale di piperno – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni sta conducendo delle vere e proprie battaglie per comprendere i motivi per i quali le tre scale mobili del sistema intermodale di collegamento, tra le funicolari e il metrò collinare, funzionano a singhiozzo -. Purtroppo pare che bisognerà attendere ancora per rivederle in funzione “.

 “Ma sui tempi necessari per il ripristino dell’importante impianto di risalita non c’è alcuna certezza – sottolinea Capodanno-. Anche la telefonata che ho effettuato in data odierna al numero verde del contact center dell’ANM non ha prodotto al riguardo il risultato auspicato “.

 “Da quanto mi è stato riferito  – prosegue Capodanno –, benché, in occasione del fermo, su un cartello affisso sulle porte chiuse si leggeva che bisognava procedere a una “manutenzione programmata” dell’impianto, successivamente ci si è accorti che non era possibile procedere al ripristino,  da parte della ditta incaricata, per la mancanza di un pezzo che occorreva sostituire, pezzo che si è provveduto a ordinare ma che evidentemente a tutt’oggi non è ancora disponibile dal momento peraltro che, all’interno dei locali interessati di via Morghen, continuano a non vedersi operai al lavoro  “.

 “In verità non è la prima volta che l’impianto si ferma e per un lungo periodo – ricorda Capodanno -. Dopo l’inaugurazione avvenuta, in pompa magna, il 16 ottobre del 2002, con lavori durati circa due anni e con una spesa di circa quattro miliardi delle vecchie lire, per il sistema intermodale di collegamento tra le funicolari e la stazione del metrò collinare di piazza Vanvitelli, costituito da tre scale mobili, due in via Scarlatti e una in via Cimarosa, si sono verificate numerose occasioni nelle quali almeno una delle tre rampe è stata posta fuori servizio, Al punto che sono state ironicamente ribattezzate le “scale im…mobili” “.

 Sulla vicenda Capodanno, anche in relazione al lungo lasso di tempo trascorso e ai notevoli disagi causati dal permanere del fermo dell’impianto di risalita, sollecita, ancora una volta, gli uffici competenti a intervenire al fine di procedere in tempi rapidi al ripristino funzionale delle scale mobili  di via Morghen, assicurando, per il futuro, il funzionamento continuo e costante del sistema intermodale costituito dai tre impianti vomeresi, riducendo al minimo i disagi alla numerosa utenza, attraverso manutenzioni programmate da effettuarsi una volta acquisita la disponibilità dei pezzi di ricambio,  fornendo un’informazione tempestiva e puntuale su tempi e modalità operative.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.