Politica

Marigliano, 12 arresti per corruzione nell’ufficio del Giudice di Pace. Borrelli: “Servono condanne severe, bisogna estirpare la corruzione dal nostro territorio”

loading...

Marigliano, 11 Maggio – Un’indagine della Procura di Nola sulla gestione illecita degli affari penali nell’Ufficio del Giudice di Pace di Marigliano ha portato ad emettere 15 misure cautelari: arrestato un cancelliere, domiciliari per 10 avvocati e per il ‘factotum’, e 3 sospensioni dall’esercizio della professione per la durata di un anno per altri 3 avvocati.

Sembra che il cancelliere, in cambio di regalie, agevolasse i suoi amici avvocati   facendo ottenere loro fascicoli di cui erano patrocinatori al giudice di pace loro più gradito.

“Vicenda scandalosa. I funzionari pubblici corrotti devono subire pene molto severe, bisogna mettere fine a questa situazione che sta diventano sempre più comune. La corruzione è uno dei peggiori mali del nostro territorio e quindi bisogna estirparla con decisione.”– sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.