Comuni

Il Coronavirus non ferma la camorra, attentati a Barra e a Torre Annunziata

Borrelli: “la camorra è uscita dalla quarantena. Bisogna prevedere un coprifuoco per la sicurezza dei cittadini”.

Napoli, 24 Marzo – La camorra torna a colpire nel napoletano nonostante l’emergenza da Coronavirus. Nella notte tra il 23 ed il 24 marzo due avvenimenti di stampo camorristico hanno scosso il territorio: una bomba è stata fatta esplodere davanti all’ ingresso di una tabaccheria a Barra, in via Bernardo Quaranta; mentre a Torre Annunziata un uomo è stato colpito da colpi da arma da fuoco.

“Sembra che la camorra sia uscita dalla quarantena. Neanche l’emergenza sanitaria riesce a tenere a freno le attività criminali di questa gentaglia che continua a martoriare il nostro territorio e a mettere in pericolo la vita dei cittadini. A questo punto bisogna prevedere un coprifuoco e farlo rispettare attraverso un controllo serrato del territorio affinché sia assicurata la sicurezza delle strade e della cittadinanza. “– ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa