Attualita'

Coronavirus, il Governo chiude Scuole e Università in tutta Italia fino a metà marzo

loading...

Roma, 4 Marzo -Il governo deciso per la chiusura da domani 5 marzo di tutte le scuole e gli atenei fino a metà marzo per gli effetti del coronavirus.  E’ quanto emerso dalla riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri a Palazzo Chigi.

Si rivoluziona la vita degli italiani per 30 giorni. Niente strette di mano, niente abbracci, basta meeting e congressi, stop alle manifestazioni, anche a quelle sportive. Le partite di calcio, semmai, potranno avvenire solo a porte chiude. Ma si deciderà nelle prossime ore la soluzione definitiva.

 Il governo mira anche a potenziare il sistema sanitario, con un aumento del 50% dei posti nelle terapie intensive, quelle più sotto pressione in emergenza coronavirus. 

Intanto la Regione Emilia-Romagna comunica la positività di due assessori e il ministro Stefano Patuanelli è in auto-isolamento negli uffici del Mise. I due assessori contagiati sono il titolare della Salute, Raffaele Donini, e la neo-assessora alle Aree Montane, Barbara Lori. Sono risultati negativi al tampone, invece, il governatore Stefano Bonaccini il sottosegretario Davide Baruffi. Per quanto riguarda Patuanelli, invece, il suo tampone è risultato negativo: il ministro aveva incontrato negli scorsi giorni, per 15 minuti, l’assessore della Lombardia Alessandro Mattinzoli

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.