Comuni

Coronavirus, Ficco (Saues):”No a passeggiate genitore-figlio e obbligo mascherine sui luoghi di lavoro”

Napoli, 1 Aprile – “A meno che non vi siano gravi disabilità che comportino l’assoluta e certificata necessità delle passeggiate all’aria aperta, siamo assolutamente sfavorevoli alle aperture del ministro per quelle genitore-figlio. Bisogna restare a casa, ne va della salute di tutti”.  Lo afferma Paolo Ficco, presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo urgenza emergenza sanitaria.

“Più persone per strada  – spiega il presidente del Saues – equivale a maggior rischio di contagio, un lusso che soprattutto in questa fase di picco e di grave esposizione degli operatori sanitari, non possiamo assolutamente permetterci”.

“Chiediamo l’immediato ripensamento e, se del caso, anche per non vanificare i sacrifici fin qui fatti, misure ancor più restrittive a partire dall’obbligo dell’uso delle mascherine chirurgiche nei luoghi di lavoro, dove è più facile che possa avvenire il contagio. Fermo restando l’obbligo di fornire le ffp3 o le ffp2 a tutti gli operatori sanitari”, conclude Ficco.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa