Comuni

Castellammare, malato di covid in gravi condizioni costretto a restare in auto fuori all’ospedale: la denuncia della moglie

loading...

Castellammare, 11 Novembre – Ha fatto il giro dei social il filmato in cui una donna mostra le condizioni del marito, il sig. Michele L., ammalto di covid in maniera grave, non accettato al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia e costretto a stare nel parcheggio in auto.

Della vicenda se ne è occupato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che è stato contattato dai familiari di Michele per avere giustizia.

“Mio marito è risultato positivo al covid nella giornata di sabato 7 novembre ma le condizioni si sono via via aggravate, così nella serata di ieri (10 novembre, mi sono decisa a portarlo in ospedale, al San Leonardo, dove però non ci hanno fatto entrare. Mio marito è stato così costretto in auto, noi eravamo gli unici in quello stato, e nessuno è mai venuto da noi per verificare le condizioni di Michele. Così presa dalla rabbia ho girato e pubblicato quel video-denuncia ed in seguito ho telefonato ai carabinieri, solo allora ci hanno fatto entrare. Mio marito è stato dapprima fatto accomodare su una sedia a rotelle ed in seguito su una barella.

Faccio presente che Michele soffre di bronchite asmatica e quindi necessiterebbe di particolari attenzioni ed invece siamo stati completamente ignorati.”- è lo sfogo della signora Rosa, moglie di Michele, intervenuta in diretta telefonica alla trasmissione radiofonica ‘La Radiazza’ che parla anche di soggetti che sono stati accolti nell’ospedale per conoscenze personali passando davanti al marito in quelle condizioni.

“Siamo molto perplessi, per avere assistenza medica non si dovrebbe essere costretti a ricorrere a video-denuncia o a chiamare le forze dell’ordine.

Nonostante il momento difficile che stiamo attraversando nessuno può essere trattato in questo modo ed essere trascurato negandogli la dovuta assistenza medica, così si è messa a repentaglio la vita di un uomo. Abbiamo inviato una nota alla direzione ospedaliera del San Leonardo per avere chiarimenti sulla vicenda, ciò che è accaduto sarebbe molto grave. Sappiamo il duro lavoro che stanno facendo in questo ospedale come negli altri per fornire il massimo dell’assistenza soprattutto in un momento così drammatico e per questo ci siamo meravigliati dell’accaduto. In questo momento d’emergenza continueremo a seguire tutte le vicende sanitarie e ad offrire supporto a tutti coloro che ne avranno bisogno.”- dichiarano il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.