Comuni

Casamarciano, Scenari Solidali: in scena il Piccolo Teatro del Giullare

loading...

“Il Maestro e gli altri” di Luigi Lunari: un dinamico lavoro teatrale dove coesistono satira e umorismo.

 

 

Casamarciano, 21 Luglio – È la X edizione del festival “Scenari Casamarciano” “Scenari Solidali”. Platea all’aperto nello spazio del complesso Badiale di Santa Maria del Plesco. Una cornice spettacolare in tale location di carattere storico già per essa spettacolo!

L’iniziativa è promossa dall’amministrazione comunale, dal Sindaco Andrea Manzi che, per la X edizione, ha dato all’evento una connotazione assolutamente nuova ispirata a intenti del sociale e alla solidarietà. Parte dei fondi delle sponsorizzazioni sarà destinata a iniziative ai settori della scuola, lavori pubblici e sociali. Un festival nuovo, straordinario in occasione dei dieci anni di questa importante iniziativa culturale.

In una recente serata ha visto in scena Il Piccolo teatro del Giullare in “ Il Maestro e gli altri” di Luigi Lunari per la Regia di Andrea Carraro. Un gruppo teatrale, proveniente da Salerno, già conosciuto e che si è fatto apprezzare, per altri lavori, nella Rassegna teatrale di Casamarciano; per loro un gradito ritorno al complesso Badiale di Santa Maria del Plesco.  Consenso notevole per la serata. Ha presentare la serata è stata Autilia Napolitano, giornalista.   

Si legge in delle note di Regia a firma di Andrea Carraro: “Chi ha esperienza di comunità ha imparato, a sue spese, quanto sia difficile avere rapporti con chi è riconosciuto come “il capo”: – Che succede quando un gruppo di “sudditi” decide di mettere in scena un copione che, in passato, è stato uno dei successi più celebrati del “regista sovrano”? – Che succede quando quest’allestimento dà talmente sui nervi che l’autore del “Maestro … e gli altri” viene querelato per la modica cifra di 9 miliardi di lire (siamo negli anni ’90, l’euro ha ancora da venire!) da un regista che crede di riconoscersi nella figura del protagonista?

Non lo chiedete alla Compagnia del Giullare che ha interrotto le repliche della prima edizione di questo spettacolo, per evitare di essere coinvolta nella “querelle” giudiziaria. La verità è che non c’è stata mai l’intenzione di prendersi gioco di uno dei più grandi registi del XX secolo. Quando ho letto, per la prima volta, “Il Maestro … e gli altri”, mi sono divertito come non mi capitava da tempo, perché è il ritratto fedele, scanzonato e implacabile di tutte le gioie, arrabbiature, intemperanze e depressioni che accompagnano l’esistenza di chi ricopre un ruolo apicale nella nostra società. Il protagonista della nostra storia potrebbe essere il capoufficio, il presidente, il dirigente, l’allenatore, il generale; insomma è difficile, per chi ha un ruolo di responsabilità, parare i colpi di tutte quelle persone che gli vogliono male o che lo invidiano.”  

 Gli eventi sono immaginati dall’autore ma ogni riferimento è nella più incontaminata realtà.”  Ecco che sulla scena si materializzano i diversi personaggi in un contesto dinamico di susseguirsi di circostanze: il maestro interpretato da Gaetano Fasanaro Tina Ninchi, segretaria generale del Teatro  interpretatala da Amelia Magica Amy Imparato;  Enrico Damico, segretario della Scuola di Teatro, ruolo affidata a Vanni Avallone; Carlo Battistozzi, assistente alla regia Maurizio Barbuto Renato del Cardine, attore professionista  ruolo per Andrea Bloise; Attrice è Susanna Ponchia, una segretaria amministrativa per l’interpretazione di Mimma Virtuoso ; Paolo Nuvolari, autista del Teatro, ruolo affidato a  Alfredo Micoloni ; Gregorio Italia, addetto pubbliche relazioni  per l’interpretazione di Rocco Giannattasio;  Maria D’Aprile, addetta rapporti con le aziende, personaggio affidato a Allegra Scotti.  Inoltre Augusto Cuccurullo, fattorino del Teatro, per l’interpretazione di  Augusto Landi; Carlo Valli, centralinista del Teatro per l’interpretazione di  Carlo Orilia; Matteo Dogliani, custode del Teatro, ruolo affidato a Matteo Amaturo Attore e infine Adolfo, barbiere di fiducia interpretato daVanni Avallone.    

 Antonio Romano

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.