Comuni

Carnevale Palmese: presentati il team della Fondazione e il cartellone

loading...

Palma Campania, 11 Novembre – A Villa Belvedere nel corso di una conferenza stampa moderata dalla giornalista Floriana Nappi è stato presentato il team che curerà il programma del Carnevale Palmese 2020. A inaugurare la nuova edizione, che si svolgerà dal 16 al 25 febbraio ma prevede appuntamenti e intrattenimento fin dal mese di novembre, sono state la Fondazione Carnevale Palmese e l’Amministrazione Comunale rappresentata dall’assessore alla cultura Aniello Nunziata e dal sindaco Nello Donnarumma, che punta a una visibilità internazionale della festa palmese. La novità principale è che da quest’anno il Carnevale di Palma Campania ha ottenuto il riconoscimento del MIBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che ha inserito l’evento palmese nell’elenco dei Carnevali storici d’Italia. Anche alla luce di questa importante realtà, i relatori della serata hanno improntato i loro interventi sul livello e l’importanza del Carnevale Palmese, di cui in molti riconoscono elementi della cultura napoletana del XVII secolo.  Cuore della festa resta la Quadriglia, cui danno oggi vita ben nove gruppi, tra storici e di nuova generazione.

Dopo i saluti alla Fondazione uscente, in carica fino all’edizione 2019 e presieduta da Franco Sorrentino, ai sindaci e a tutte le Fondazioni e i presidenti degli anni passati, la conferenza stampa è entrata nel vivo con la presentazione ufficiale della Fondazione Carnevale Palmese in carica, di cui sono stati illustrati i componenti e i relativi ruoli. Presenti Sabatino Simonetti, responsabile del patrimonio, Roberto Stampati, segretario, Domenico Caliendo, tesoriere, Matteo Santella, vicepresidente, Claudio Ferrara, presidente.

Sabatino Simonetti ha posto l’accento sul fatto che il Carnevale di oggi è il risultato dell’impegno di quanti in passato si sono dedicati all’evento; ha inoltre ricordato che sono trascorsi vent’anni dall’insediamento della prima Fondazione che cominciò a delineare il moderno profilo della festa che aveva ed ha al suo interno elementi antichi e che, evolvendosi, ha ricevuto schemi e regole utili alla riuscita dell’evento e alla pubblica sicurezza. Il compito del tesoriere Simonetti consisterà nella cura non solo l’aspetto economico della festa, ma anche quello di custode del patrimonio immateriale, inteso come la festa stessa e i suoi elementi, da traghettare nel futuro. La Fondazione in carica ha il compito di affidare la memoria del Carnevale all’istituendo Museo del Carnevale (vi sono stati altri tentativi in passato, con carattere di mostre temporanee), che avrà sede nei locali della stazione ferroviaria di Palma Campania. Simonetti ha inoltre comunicato che la Fondazione e l’I.S.I.S. Antonio Rosmini stipuleranno un accordo che porterà alla formazione di un gruppo stabile che possa rappresentare il Carnevale Palmese in tutte le sedi che idonee a dare slancio alla manifestazione. Ha aggiunto che, inoltre, è imminente la pubblicazione di un bando rivolto ai licei artistici della Campania (per quest’anno l’iniziativa è solo regionale) per la realizzazione di un bozzetto per il manifesto del Carnevale Palmese.

Il vicepresidente Matteo Santella ha spiegato che la Fondazione Carnevale Palmese intende collaborare con le associazioni del territorio e con i cittadini che abbiano progetti interessanti da proporre. Lo stesso concetto è stato espresso dal presidente Claudio Ferrara, il quale ha nuovamente ringraziato coloro che negli anni hanno portato il Carnevale al livello attuale e ha sottolineato che ormai lo standard qualità è difficile da superare, ma è certamente migliorabile. La Fondazione intende per questo motivo fissare gradualmente nuovi obiettivi, ma soprattutto lavorare sugli angoli che presentano smussature da levigare.

In conclusione di serata sono state premiate le associazioni delle Quadriglie ‘A Livella, gli Amici di Pozzoromolo, I Gaudenti, Il Gruppo storico degli Studenti, I MoNellì, Gli Scugnizzi, Scusate il ritardo, Teglanum, Tutta n’ata storia. Senza e Quadriglie il Carnevale Palmese non esisterebbe. La serata si è conclusa con lo spettacolo dell’attrice comica Rosalia Porcaro.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.