Politica

Benetton fuori dal controllo di Autostrade, Borrelli: “Chiediamo per la Tangenziale di Napoli l’eliminazione del pedaggio o una riduzione dell’80%, daremo vita ad una petizione popolare per avere giustizia”

Napoli, 16 Luglio – Il gruppo Benetton non avrà più il controllo della società Autostrade, infatti attraverso un aumento del capitale investito, si parla di una cifra che sia aggira intorno ai miliardi di euro che saranno versati da CDP, dopo vent’anni le Autostrade saranno di nuovo sotto il controllo dello Stato.

“Il gruppo Benetton, con il nuovo accordo, ha accettato di rivedere il sistema dei pedaggi a beneficio dell’utenza ed allora dato che la società gestisce anche la tangenziale di Napoli, l’unico asse viario interno a una città a pagamento in tutta Europa, chiediamo l’eliminazione del pedaggio oppure una riduzione dell’80%. Per questo daremo vita ad una petizione popolare per chiedere la modifica del contratto e del pedaggio. Ricordiamo a tutti che una buona parte dei soldi che versano i napoletani diventano utili per la società e che nella gran parte dei casi non vengono reinvestiti sul nostro territorio “-ha dichiarato Il Consigliere Regionale dei Vedi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli con il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa