Comuni

Vomero, via Scarlatti: un cumulo di rifiuti invade il marciapiede. Analoghe situazioni anche in via Luca Giordano e via Solimena

Napoli, 16 Settembre – “Fino a quando si sarà costretti ad assistere a situazioni come quella che si verifica, oramai con frequenza quasi quotidiana, in via Scarlatti al Vomero, nei pressi del civico 59, il problema della presenza della spazzatura, nel capoluogo partenopeo, non potrà mai ritenersi risolto – stigmatizza Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Anche oggi, domenica, una montagna di spazzatura, addossata ai contenitori della differenziata, con rifiuti di ogni tipo, imballaggi compresi, cresciuta a dismisura , ha invaso ancora una volta stamani  il marciapiede “.

“Con l’ulteriore aggravante – puntualizza Capodanno – che nel tratto di strada, posto tra piazza Vanvitelli e via Morghen,  dove si registra tale incredibile situazione, lungo il quale peraltro si aprono diverse attività commerciali per la vendita e la somministrazione di alimenti, transitano, in gran numero, i turisti che si recano nell’area di San Martino. Alcuni di essi fotografavano l’enorme cumulo di spazzatura che, di certo, non costituisce un incentivo per gli stranieri a venire a visitare le tante bellezze del capoluogo partenopeo “.

“Analoghe situazioni, sempre stamani, si riscontravano anche in altre strade del quartiere – sottolinea Capodanno -. In particolare in via Luca Giordano e in via Solimena, dove sul marciapiede risultavano depositati diversi rifiuti ingombranti senza alcuna etichetta che testimoniasse il contatto con l’Asìa per il prelievo degli stessi. Un’ulteriore testimonianza dell’inciviltà di alcuni, a danno della collettività, che andrebbe pesantemente sanzionata “.

“A nulla, fino ad oggi, sono valse le numerose segnalazioni fatte per risolvere il problema – continua Capodanno – Una situazione che si manifesta da tempo e che, perdurando la mancanza  d’idonei quanto efficaci controlli, rischia di continuare a ripresentarsi anche nei prossimi giorni. L’ennesima plastica testimonianza, che si aggiunge a tante altre evidenziate in questi giorni anche in altre zone, del mancato decollo della raccolta differenziata nell’ambito dell’area collinare della Città “.

“Con l’occasione, vorremo conoscere che fine hanno fatto i tanto reclamizzati, in passato, vigili ecologici che dovevano appioppare salatissime contravvenzioni a coloro che depositavano i rifiuti, imballaggi compresi, fuori dall’orario consentito – puntualizza Capodanno -.  Gli unici a gioire per questo stato di cose potrebbero essere  i topi e le blatte che, dai rifiuti depositi per strada, attratti dai cattivi odori emanati anche per le elevate temperature di questi giorni, traggono notoriamente il loro nutrimento, anche per proliferare. Al riguardo è auspicabile che  gli uffici competenti varino, in tempi rapidi, un energico quanto efficace calendario d’iniziative per la derattizzazione e disinfestazione “.

Sull’assurda quanto inaccettabile situazione di degrado igienico-sanitario che si sta determinando  al Vomero per la presenza di cumuli di rifiuti abbandonati per strada, ma pure per le segnalazioni di topi e blatte, Capodanno auspica  che vengano promosse  le opportune iniziative, provvedendo, nel contempo,  immediatamente e sistematicamente a eliminare tutti gli inconvenienti lamentati, a salvaguardia e a tutela della salute dei cittadini.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print