Politica

Washington, attacco senza precedenti nel Campidoglio. I sostenitori di Trump assaltano il Congresso: 4 morti

loading...

Washington, 7 Gennaio – Per la prima volta si sono visti agenti con le pistole puntate all’ìnterno del Campidoglio. Una donna, veterana dell’Aeronautica che manifestava a favore di Trump, è stata centrata al petto durante una sparatoria all’interno dell’edificio ed è poi morta per le ferite riportate. Morte in ospedale anche altre 3 persone, secondo un bilancio fornito dal capo della polizia di Washington, Robert Contee. “Inoltre ci sono stati altri tre decessi, una donna e due uomini, vittime di diverse emergenze mediche che ne hanno causato la morte”, ha aggiunto Contee, senza fornire maggiori dettagli.

Come precisa la Cnn, diverse persone sono state trasportate in ospedale per problemi cardiaci o fratture causate mentre cercavano di arrampicarsi sul Campidoglio, ma la polizia non ha precisato se siano loro le vittime. Sequestrate 5 armi ai rivoltosi. I leader di Senato e Camera e i parlamentari sono stati scortati in luogo sicuro. I sostenitori di Donald Trump hanno marciato su Capitol Hill, superando le deboli barriere della polizia, al grido di “Fight for Trump” e “Stop the Steal”, “Fermiamo il furto”. Gli agenti hanno quindi ordinato l’evacuazione dell’aula e scortato i parlamentari al sicuro in un’ala dell’edificio. Il caos è durato a lungo, poi su Washington è calato il coprifuoco deciso dal sindaco e la situazione è tornata sotto controllo.  

I lavori di Camera e Senato, sospesi durante l’assalto, sono dunque ripresi solo dopo diverse ore. La speaker democratica della Camera, Nancy Pelosi, dopo l’allontanamento dei rivoltosi, aveva assicurato: “Il vergognoso assalto alla democrazia di oggi – consacrato al più alto livello del governo – non ci deve dissuadere dalla nostra responsabilità nei confronti della Costituzione”. La seduta congiunta di Camera e Senato Usa per certificare la vittoria di Joe Biden al voto presidenziale del 3 novembre è stata interrotta dopo la presentazione di un’obiezione alla correttezza del risultato del voto per lo stato della Pennsylvania da parte del senatore repubblicano Josh Hawley. Le due camere del Congresso si riuniranno separatamente per dibattere l’obiezione per un massimo di due ore, poi il conteggio dovrebbe riprendere.Durante il conteggio dei voti il vicepresidente Mike Pence ha respinto le le obiezioni presentate dai deputati repubblicani di Georgia,  Michigan e Nevada, in quanto non accompagnate dalla firma di un senatore. L’obiezioni della stato dell’Arizona è stata votata dalle due camere separatamente e respinta.  

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.