Cultura

Ti racconto un foto: Benevento tra immagini vere e storie inventate

loading...

Napoli, 25 Gennaio – Ti racconto una foto : Benevento tra immagini vere e storie inventate a cura di Elide Apice è la nuova pubblicazione dell’antologia  che  nasce dal  format Ti racconto una foto, ideato da Pietro Damiano, cultore di storia carbonarese, che  sta dando grandi soddisfazioni, a partire dalla prima con  Carbonara di Nola  nel 2018, a cura dello stesso scrittore  Damiano e a seguire  Torre Annunziata a cura di Vincenza Sannino, poi la volta di Nola a cura di Mariagiovanna Ferrante, San Marco dei Cavoti a cura di Fabiana Grassi, Cosenza   con Chiara Misurelli. Con il libro della città di Benevento si è al sesto lavoro della collana, pubblicato da Opera Indomita.

Per raccontare 30 fotografie in bianco e nero della bella città, 28 gli scrittori selezionati per l’interessante antologia che raccoglie  racconti che decantano, descrivono, segnano  storie reali o inventate con la bellezza della scrittura e dell’immaginazione, attraversando la città ora in punta di piedi, ora tra ricordi risuonanti, appagati o mesti, ora nell’oblio di una carezza o  di un canto, di un gioco, di una figura evanescente, di un castello, di un vicolo,  di un panorama, di  un albero dalle braccia magiche, di uno zampillo d’acqua pura di fontana, di un misterioso obelisco, di un dormitorio, di una torre da scalare, di lettere al vento, di un amore contrastato, di valori al sapore di famiglia, di ricordi scuola, di episodi di guerra, di chiese e di santi, di streghe e malocchio, di bellezza di monumenti, di arte, di teatro, e “la stazione che è il punto di sospirate partenze, punto di desiderato, riposante arrivo, luogo del cuore”. 

C’è di tutto nella penna degli scrittori e scrittrici dell’Associazione Culture e Letture, la cui vicepresidente Elide Apice ha curato l’antologia, con entusiasmo ed amore per la propria città. Il presidente di Culture e Letture asp Enrico Cavallo afferma che ha colto subito l’opportunità di far sperimentare e far crescere con l’arricchimento della scrittura in stili diversi, gli iscritti, con l’idea di un libro che parlasse di Benevento, progetto che rientra nelle iniziative del programma   dell’Associazione. Benevento tra immagini vere e storie inventate è un’antologia coinvolgente e stimolante, una piacevole lettura di narrazioni che parla attraverso il cuore e i sentimenti, che fa vibrare le corde dell’anima fino a tenere il fiato sospeso alla chiusa del racconto e non pago incominciarne subito l’altro.  E vi si trovano luoghi, sentimenti che accomunano tutti i lettori. Chi non si è mai soffermato ad un ricordo d’infanzia, di adolescenza? Chi non si è mai fermato ad ammirare la bellezza di un monumento ed essere trasportato nel passato per viverne l’ambientazione, se non il personaggio del luogo?

Tutto questo è Benevento nella lettura, scrittura e amore per il territorio. “Un giorno, quando ci troveremo a percorrere le strade della città, riconosceremo i luoghi e ricorderemo le storie… vere o inventate che siano. Ma che importa, in un modo o in un altro ci saremo già stati”,- afferma Simona Verniti nella prefazione, che dal nuovo anno affianca lo scrittore Pietro Damiano, nei progetti del Gruppo Autori Opera Indomita, con l’entusiasmo, il rispetto  e l’attenzione che  porta il suo socio verso gli autori.

 Chi è Elide Apice? Ci racconti un po’ di sé.

Sono una donna consapevole, determinata, femminista, madre e nonna, giornalista. Da quando ho ricordi di me, mi sono sempre percepita come una persona alla ricerca di bellezza e bellezza inseguo per professione. Mi occupo di teatro e di spettacoli. La vita di redazione mi è sempre stata un po’ stretta perché il mio mondo aveva sempre troppo poco spazio e così una decina d’anni fa ho dato vita al mio teatrieculture.it (Sannioteatrieculture) nel quale racconto il mondo che filtra dalle rappresentazioni teatrali, dai concerti, dai libri e da ogni cosa che è cultura”.

Da dove nasce l’idea di un’antologia che tratti scrittura di Benevento?

Nasce dall’aver cavalcato l’entusiasmo che Pietro Damiano mette nelle sue pubblicazioni. Ho partecipato ai suoi diversi contest, tra i quali gli ormai arcinoti Nanoracconti e da cosa nasce cosa. Mi è sembrata un’idea geniale quella di presentare in maniera alternativa una città fidandomi dalla simbiosi che esiste tra gli iscritti a Culture e Letture, una aps che ha gli obiettivi nel nome  e comprende diversi ambiti: il teatro, in primis, ma anche il cinema, i concerti, le mostre, la lettura e laboratori di arti antiche, come ad esempio l’uncinetto che raccoglie un gruppo che lavora ascoltando audiolibri (il gruppo si chiama LeggiAmo all’uncinetti). Un altro gruppo è costituito da Lettori itineranti, che oltre a portare letture in luoghi alternativi (treni, autobus, androni di palazzi) ha seguito corsi di scrittura. La scrittura è un punto fermo dell’Associazione, anche grazie alla scrittura ci siamo salvati dall’angoscia del lockodown.”

 Il progetto di “Ti racconto una foto”, quale messaggio vuole trasmettere?

“Il messaggio per noi è molto chiaro. È quello di veicolare la bellezza di una città che ha 7000 anni di storia alle spalle attraverso le sensazioni e i pensieri di chi, oggi, la vive conoscendola nell’intimità di un luogo e che purtroppo ora appare abbandonata soprattutto per quanto riguarda la cultura. Chiusi, infatti, la maggior parte dei tanti cinema e dei tanti teatri esistenti e svilita l’essenza di uno dei suoi più importanti prodotti culturali, quell’ormai storica Benevento Città Spettacolo ridotta a contenitore di spettacolo e non di teatro. Ci è piaciuta l’idea di avere e offrire uno sguardo diverso sulla città e al libro seguirà l’organizzazione di veri e propri tour di lettura che accompagneranno le persone che ci seguiranno a conoscere i nostri angoli più suggestivi attraverso i nostri racconti”.

Che cosa si sente di dire a Pietro Damiano e a Simona Verniti?

“Pietro Damiano e Simona Verniti hanno avuto un ruolo determinante, intanto perché Pietro Damiano ha ideato un format vincente, ma poi perché sono stati essenziali per l’editing e la pubblicazione del nostro libro senza pretendere nulla con raro spirito di collaborazione e il tutto a titolo gratuito. Sarebbe bello averli entrambi a Benevento, magari a primavera, se riusciremo a presentare il libro e per un grazie sentito de visu. E naturalmente mi piacerebbe averti Adelina Mauro, con noi, giacché è così bello appartenere allo stesso Gruppo di Autori Opera Indomita ed incontrarsi”.  

 

Gli autori ed autrici dell’antologia:

Nadia Morelli, Isabella Castelluccio, Zaira Mainella, Maria Scarinzi, Maria Grazia Bergantino, Lucia Giaccio, Nadia Morelli, Angelo Miraglia, Benedetta Maria Capobianco, Milena Di Rubbo, Rita Morelli, Elide Apice, Marian Caiazzo, Gioconda Fappiano, Maria Grazia Nazzaro, Nicola Morelli, Ornella Verusio, Veronica Russo, Grazia Luongo, Elvio Calderoni, Ivana Marrocco, Emilia Orrù, Maria Pia Ciani, Anna Di Meglio, Alda Parrella, Maria Grazia Nazzaro, Susy Fiengo, Patrizia Bove, Vincenzo Vitiello.

Le foto dell’antologia sono di Maria Grazia Nazzaro e di Elide Apice, solo la Stazione è stata presa dal web. La foto di copertina è di Enrico Cavallo.

Ti racconto una foto: Benevento tra immagini vere e storie inventate a cura di Elide Apice, di Opera Indomita al costo delle sole spese vive  di 4,44 euro, si acquista sulla piattaforma Amazon.

Opera Indomita è un progetto di scrittura senza scopo di lucro. La finalità è quella di dare un’opportunità agli autori di raggiungere un pubblico più vasto. Il progetto è aperto a tutti.

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.