Cultura

Benevento, XVII Premio Letterario Internazionale Napoli Cultural Classic: anche Palma Campania ha visto i suoi premiati tra applausi ed emozioni

Benevento, 10 Giugno – La scorsa settimana, sabato 4 giugno 2022, in concomitanza con l’apertura del XXII Festival Cultural Classic si è tenuta la cerimonia di assegnazione del XVII Premio  letterario internazionale Napoli Cultural Classic, dedicato alla scrittura e al teatro d’autore. Circa 350 autori da tutta Italia e dall’estero (Canada, Romania, Francia, Belgio, Israele, Olanda e Bosnia – Erzegovina) hanno inviato le loro opere di poesia, narrativa, teatro.

La manifestazione è stata presentata presso la sala dell’Antico Teatro di Palazzo Paolo V, ubicato nel  centro storico di Benevento, da due bravi conduttori, il giornalista Antonio Russo e  l’attore Valerio Lombardi, con la partecipazione dell’attore Glauco Rampone e la musicista – cantante  Eduarda Iscaro. Il Premio Cultural Classic tanto ambito, è stato  curato dalla poetessa Assunta Spedicato,  lo scrittore Raffaele Messina, con la presidenza dell’editore Giuseppe Laterza, il presidente onorario Hafez Haidar, l’avv. Katiuscia Verlingieri e l’avv. Carmine  Ardolino, presidente dell’Associazione NCC ,che da tempo opera per la diffusione dell’arte in tutte le sue forme e a sostegno dei giovani talentuosi. Il Premio NCC con poeti, scrittori, attori, musicisti, giovani talenti, che  hanno preso parte alla cerimonia alternandosi per il prestigioso riconoscimento e coinvolgendo il pubblico con  le letture dei testi del premio e  i loro interventi, non poteva che dare una serata di ampio respiro alla cultura.  

I premiati hanno stretto nelle loro mani la statuetta-libellula, simbolo del Premio e la pergamena con rispettiva motivazione.  La novità di quest’anno: l’Antologia  del Premio NCC, con i lavori dei vincitori, curata dalla poetessa Assunta Spedicato, edizioni Giuseppe Laterza. Nella raccolta sono state incluse due partecipazioni straordinarie: quella del prof. Hafez Haidar  con una poesia per la pace: Il bambino di Kiev e quella di Carmine Ardolino (Presidente dell’Associazione)  con un attualissimo racconto: Un uomo giusto (la guerra in Ucraina), la cui lettura  ha aperto la serata, tra la commozione di un folto pubblico.  La copertina dell’Antologia presenta l’opera grafica di Federico Maida, alunno dell’istituto Rampone di Benevento,  selezionata tra tante per il significato semplice ma profondo, con l’immagine del ragazzo che guarda lontano puntando lo sguardo verso l’alto, come a mirare il futuro in ascesa.

Anche Palma Campania ha visto per questa XVII Edizione Premio Cultural Classic i suoi premiati, tra applausi ed emozioni. Per la sezione B- Narrativa inedita adulti, il premio  finalista è andato a  Michela Buonagura con “Un cuore brillante di stelle”. Giurati  di questa sezione: Giuseppe Laterza, presidente di Giuria, Anthony Caruana, Pasquale D’Onofrio, Laura Vargiu, Raffaele Messina, Ciro Raia, Assunta Spedicato. La seguente motivazione è di Giuseppe Laterza: “Dall’incipit sconvolgente, scaturisce una testimonianza della condizione femminile persistente in angoli del mondo rimasti inferno, […], nella totale percezione di non essere unica donna e sola a vivere la tragedia dell’annullamento della persona. Donna intesa come nullità con la sola esigenza di essere salvaguardata nella sua prerogativa essenziale di fattrice di figli, macchina a disposizione e dominio dell’uomo. L’anelito di libertà è fuoco che arde sotto la cenere, è voglia di riscatto per tante morti bianche, di lapidazioni di anime innocenti, […].”

Per la sezione E – Ragazzi di scuola media (fino a 17 anni), ben tre premi sono andati alle studentesse dell’I.S.I.S. “A. Rosmini”  indirizzo Classico, classe 1^A, guidati dalla prof. ssa Claudia Ferrara. Giurati di questa Sezione: Giuseppe Laterza presidente di Giuria, Salvatore Barile, Maria Giulia Dell’Olio, Mauro Milani, Maura Picinich, Spedicato Assunta.

Il 1° Premio a Monica Addeo con la poesia  “Conscio universale.” Questa la motivazione del presidente di Giuria Giuseppe Laterza.  “Potrebbe sembrare una poesia già scritta in tempi lontani, in pieno romanticismo  durante i silenzi di un mondo che interrogava sé stesso vivendo di sogni, illusioni, furori e malinconie. E, invece, questi pensieri sono carichi di tutta l’attualità, del presente, un tempo e uno spazio in cui il limite umano si scontra con infiniti mondi, tra “stelle che bruciano,[…]”  Motivazione della Giuria “Una poesia composta con maestria, in perfette terzine[…] per finire in una chiusa esemplificativa e, forse risolutiva, ma senz’altro di impatto emozionale: “la Mente è l’Universo”…, volendo lasciare intendere al lettore che in fondo l’Universo è dentro di noi e noi ne siamo parte integrante”. Maria Giulia Dell’Olio

Il 3° Premio a Marta Casalino con il racconto “La forza delle parole”.  La motivazione  di Giuseppe LaterzaIl testo è una denuncia e insieme un atto di speranza che vuole rimarcare il divario che passa tra le parole e le azioni. Se le parole possono diventare armi per demolire, offendere, prevaricare l’altro, specie se rafforzate dal vociare medesimo del gruppo avverso il singolo, il reagire con saggezza e il rispetto della propria persona diventano la forza per andare oltre le intimidazioni e le offese.[…].”

Segnalata dalla Giuria Federica Esposito con la poesia “La farfalla e il lupo… verso il bosco della vita”. La motivazione di Assunta Spedicato. “Il testo poetico racconta la conflittualità vissuta nei confronti del sentimento amoroso. L’io lirico si muove con titubanza tra slancio e ritrosia, inseguendo idealmente ora il profumo dell’uno, ora le orme dell’altra.[…]. Il ricordo dell’esposizione al dolore la tormenta: è un’esperienza che ostacola l’abbattimento delle difese. […]. Poi sul finale, s’intravede uno spiraglio: la soluzione al superamento delle paure riposta nella ricerca di un tempo di attesa. […].”

La Menzione d’onore è andata alla studentessa Lucia Lauri con la poesia L’immenso, dell’I.C. “A. De Curtis” ,della classe 2^ D, prof.ssa Amalia Fioretti. Questa la motivazione di Maura Picinich. “Con sensibile lucidità i versi esprimono la sintonia perfetta tra l’autore e l’universo che osserva. Così vicino e a tratti così irraggiungibile da provare timore. Eppure è proprio la sua capacità di immergersi nel grande buio in cui si puntano le stelle che gli permette di ritrovar pace e beatitudine. […].”

E ancora una  segnalazione della Giuria per Gianluca Corbisiero con la poesia “La paura” dell’I.C. “A. De Curtis”  della classe1^D, prof.ssa Antonella Nunziata.  Motivazione di Assunta SpedicatoCosì come scrive il nostro giovane autore, la paura è una nemica che spesso si manifesta, anche in mezzo alla gente. Per esorcizzarla, egli dosa leggerezza e ironia nella costruzione delle immagini. Ne viene fuori un testo simpatico che a suon di rima baciata mette fuori gioco la paura”.

Ai premiati rivolgiamo alcune domande. A Monica Addeo.

Che cosa hai provato nel ricevere un premio di prestigio, da una commissione di alto spessore?

“Sicuramente sono molto felice a riguardo, il mio sogno nel cassetto è sempre stato quello di fare la scrittrice, perciò ricevere un premio da una commissione così prestigiosa significa tanto per me. In realtà solo adesso sto prendendo davvero atto della cosa, e a volte ancora non ci credo di essere riuscita ad arrivare addirittura  al primo posto. Mi piace vederlo come l’inizio di una realtà che sicuramente proseguirà, spero che possa sfociare in cose ancora più grandi, che contribuiscano a realizzare il mio sogno”.

Come ti sei preparata in questa avventura culturale?

“In realtà non credo di essermi preparata per nulla. Come ho detto prima solo ora sto prendendo atto di questa cosa. La scrittura è la mia passione, mi viene naturale scrivere, leggo e studio, per cui  quando mi si è presentata l’occasione del Concorso, che mii ha fatto conoscere la mia  professoressa ho accettato subito di partecipare  e posso solo essere molto contenta di  aver intrapreso  questo viaggio. Ringrazio la Giuria, che ha apprezzato il mio lavoro e non nascondo che mi sento motivata e spronata ad andare avanti per la strada della scrittura”.

A Marta Casalino chiediamo: Ti aspettavi  di essere sul podio?

“Sinceramente non mi aspettavo di arrivare al terzo posto. Ho scritto il testo  e inviato con molta leggerezza, in realtà senza aspettarmi nulla”.

Conoscevi l’Associazione Napoli Cultural Classic?

“No, e sono molto contenta di essere venuta a conoscenza del Concorso NCC e aver raggiunto questo risultato. È stata una bellissima soddisfazione ricevere un premio di un concorso così importante”.

A Federica Esposito. Ti aspettavi la segnalazione della Giuria? Come ti sei sentita?

“Quando ho inviato il testo al concorso ero felicissima per la poesia che avevo scritto, perché per me aveva e ha un grande significato dal momento che, per scriverla, mi sono ispirata ad un libro che mi sta tanto a cuore. Nella mia mente il pensiero di poter vincere, anche solo con una segnalazione non c’è mai stato, perché meditavo sempre: “ci sono tantissimi altri scritti oltre al mio, è impossibile che considereranno proprio quello svolto da me”. Quando ho saputo la notizia ero talmente felice che tremavo tutta. Essere apprezzata per la mia passione, ovvero la scrittura, è stato un successo”.

Che cosa ha significato il Premio NCC?

“Per me ha significato tantissimo. È stata un’emozione unica nel sentire  il mio nome per ritirare l’attestato. Il cuore mi batteva forte. Essere a Benevento, in quella sala tra tante persone importanti,  il pensiero di trovare in quella preziosa antologia il mio nome e la mia poesia mi hanno reso la persona più felice del mondo. Queste sono esperienze che fanno provare forti emozioni, ed è ciò che è successo a me sabato. Ero felice, tutti potevano vedere il mio sorriso schietto. Ancora adesso che ne parlo ho la gioia dentro”.

La poeta Assunta Spedicato organizzatrice del Premio, agli autori premiati e non manifesta “auguro di coltivare sempre la voglia  di esprimersi e, perché no, di cercare conferme, non tanto per una sfida verso  gli altri, quanto piuttosto per l’urgenza di superare sé stessi.”

Per  la premiazione di tutte le sezioni  si rimanda sul profilo facebook e sul sito  della Napoli Cultural Classic.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.