Comuni

Somma Vesuviana, arrivo banchi monoposto a Rione Trieste. Assessore Esposito: “Lavori in corso nelle scuole per la messa in sicurezza in merito alle misure anticovid”

loading...

Somma Vesuviana, 17 Settembre – “Ci stiamo muovendo con tutte le nostre possibilità e c’è un grande lavoro di squadra con il coinvolgimento di tutte le dirigenze sia scolastiche che del Comune. Nella scuola ex Bertona di Santa Maria del Pozzo ad esempio sono stati effettuati lavori per la sistemazione dell’accesso esterno ma lavori sono in corso sia in questo plesso scolastico che negli altri plessi di Somma Vesuviana. Contiamo di farcela per il tempo previsto. Apriremo solo in sicurezza perché si tratta dei nostri ragazzi e dunque stiamo dando massima priorità alla sicurezza e dunque vogliamo che entrino a scuola in piena e totale sicurezza”. Lo ha affermato l’architetto Salvatore Esposito, Assessore all’Edilizia Scolastica del Comune di Somma Vesuviana che poco fa ha terminato l’ennesimo tour di visita ai plessi scolastici.

Inizia però un’epoca totalmente nuova per le scuole di Somma Vesuviana, che andrà oltre l’emergenza covid.

 “Lavori e progetti per decine di milioni di euro, solo ed esclusivamente per le scuole. Parte la più ampia progettualità che sia mai stata pensata e realizzata non nel vesuviano ma in Campania. Consegnato in Regione il progetto definitivo di ristrutturazione edilizia per la scuola ex- Bertona (infanzia e primaria) di via Santa Maria del Pozzo. Una scuola che sarà rifatta ex novo.  Il progetto approvato , su mia proposta, dalla giunta comunale è candidato al Piano Triennale Edilizia Scolastica (PTES) – ha proseguito Salvatore Esposito, assessore all’Edilizia Scolastica – per il finanziamento del triennio in corso. Parliamo di circa  5 milioni di euro solo per questa scuola. Già finanziato invece il progetto di ristrutturazione del plesso centrale delle scuole elementari del Primo Circolo Didattico “Arfè”  di Via Roma con ben  € 2.200.000,00 e per il quale sono previsti gli inizi dei lavori per Marzo 2021″.

Azione massiccia dell’Amministrazione Di Sarno sulle scuole di Somma Vesuviana. Controlli su solai e controsoffitti ma non solo.

Interverremo anche sulla “Ferrante D’Aragona” infanzia e primaria del Primo Circolo Didattico e finalmente sul plesso centrale delle scuole medie “San Giovanni Bosco/Summa Villa”. Anche su queste due scuole partiamo con azioni concrete. Per la fine di questo mese – ha continuato Esposito – scadono i termini per la manifestazione di interesse a partecipare alla procedura di affidamento in appalto degli incarichi professionali per servizi di architettura ed ingegneria per le prestazioni di progettazione definitiva ed esecutiva di messa in sicurezza delle scuole. Interventi, indagini e verifiche dei solai di tutti gli edifici scolastici di Somma Vesuviana.

Interverremo e faremo verifiche su solai e controsoffitti di tutte le strutture scolastiche del paese. A fine Settembre è prevista la scadenza per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura di affidamento in appalto –  degli incarichi professionali per servizi di architettura ed ingegneria per le prestazioni di indagini e verifiche dei solai e controsoffitti di tutti gli edifici scolastici pubblici”.

Intanto è ancora in corso il vertice con tutti i dirigenti scolastici alla presenza del sindaco Salvatore Di Sarno e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Stefano Prisco.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.